Con il lancio del loro nuovo singolo ‘Higher Ground’, i Reach stanno definendo l’inizio di una nuova era musicale e permettono ai loro ascoltatori di entrare nell’invitante, spettrale e grintoso mondo che creano intorno al loro nuovo prossimo album.

Nell’ultimo anno, i Reach si sono impegnati a selezionare alla perfezione il loro team, ora composto dal manager Eric Grönwall (Hagenburg), l’etichetta di Stoccolma Icons Creating Evil Art, Chris LeMon (Triffid And Danger) per il booking nei Paesi scandinavi e Jörg Düsedau (Dragon Productions) nel resto d’Europa. Insieme uniscono le forze per un nuovo inizio e un’avventura internazionale esauriente per la band.

Con il nuovo singolo ‘Higher Ground’, i Reach conducono i loro ascoltatori in un’era di intimità esplosiva con canzoni avvolte in un velo di mistero e giocosità che raccontano storie di amore, morte ed emozione in serio conflitto tra loro. Rassegnazione, paura e disperazione si scontrano con la speranza e l’avidità fino a quando l’attrito non fa scintille e il mondo che la band ha creato intorno a sé e ai suoi ascoltatori risplende.

A proposito di scrivere ‘Higher Ground’, il cantante della band Ludvig Turner spiega: “La maggior parte dei testi ha un tono sinistro. C’è qualcosa di molto soddisfacente nello scrivere di qualcuno che impazzisce e poi aggiungere un sottofondo sonoro rilassante. Con Higher Ground mi è davvero piaciuto quel sottofondo. Vogliamo sempre fare qualcosa di diverso quando registriamo le nostre canzoni.”
Condividi:

Redazione