Una città distopica, una storia da raccontare, un romanzo di fantascienza non poi così lontano dalla nostra realtà: NEBBIOSA è il nuovo disco di Davide Sciacchitano, in arte NEBBIOSO. PROFONDO SONNO è il singolo scelto per accompagnarci in una metropoli oscura e piena di segreti. È di grande attualità il dibattito sull'intelligenza artificiale e il controllo dei nostri dati da parte di aziende e governi: l'album affronta queste tematiche ponendo l'accento sulla necessità di recuperare un'umanità che parrebbe in via d'estinzione, partendo dall'accettazione delle proprie "piccole paure".

Il suono del basso ci introduce a un brano misterioso ma anche rivelatore, dalle sonorità che portano con sé qualche reminiscenza del Bristol Sound. Una narrazione dai molti livelli, anche musicali, che si incentra intorno alla figura enigmatica della sedicenne Nebbiosa, vittima sacrificale ma capace di mostrare virtù da combattente.

“Profondo sonno è una dolce parola utilizzata nella città di Tr3SeiZer0 per dire morte, o meglio, per non dire della trama che il sindaco Padre sta ordendo ai danni dei suoi cittadini: addormentare tutti per poter introdurre una popolazione artificiale: gli uomini-dio. La sedicenne Nebbiosa, protagonista di questa distopia dalle atmosfere brumose ispirate alla Milano de La Nebbiosa di Pasolini, in questo frame si immagina di fronte al Padre: realizza di essere abbastanza cresciuta per affrontarlo ed impedire che si ripeta una nuova Jonestown. Sarà troppo tardi?”

Sabato 16 maggio l’album NEBBIOSA sarà presentato presso l'ex convento di San Francesco a Pordenone, città di Elisabetta Imelio. Alla bassista dei Prozac+ e Sick Tamburo, recentemente scomparsa, sarà resa un'affettuosa dedica.
Condividi:

Redazione