Mani salde sul volante, con l'adrenalina nel sangue, pronti a macinare chilometri di strada per ritornare a casa. Nel nuovo videoclip di Leeve, che accompagna l'ultimo singolo electro-pop, intitolato “Maledetta”, è possibile percorrere l’Italia - da nord a sud - in soli 4 minuti.

«Ho voluto dedicare questo progetto a tutte quelle persone che per lavoro sono costrette a lasciare la propria terra d’origine - spiega l’artista varesino, originario del Cosentino -. E che ogni anno si ritrovano sulle autostrade dello Stivale per ritornare a casa ad abbracciare le proprie famiglie».

Il video - racconta l’entourage di Leeve - è un “docuclip”, un mix tra un videoclip musicale e un documentario, girato dall’artista stesso con la tecnica dell’hyperlapse, da Gallarate fino a Bonifati, per un totale circa 1050 km percorsi.

«L’idea - continua Leeve - è nata chiacchierando con chi ascolta la mia musica: molti di loro sono infatti emigranti, e in un periodo storico come quello in cui stiamo vivendo, la distanza dagli affetti sembra ancora più grande e pesante, vista l’impossibilità di compiere lunghi viaggi a causa del Covid».

Il brano, candidato a finire nelle playlist dei viaggiatori, è prodotto e arrangiato da Leeve e scritto dall'autore Fernando Di Cristofaro e distribuito da The Orchard/Sony Music per l'etichetta Platinum Label.

Condividi:

Redazione