La scrittrice Anna Allocca torna in libreria con Aperitivo criminale, il terzo libro che vede protagonisti l’ispettore Valentina Catania e il suo vice Luca Malvini.

L’autrice si riaffaccia al mercato editoriale dopo aver vinto con il precedente Chimica Impura ben sette premi letterari nazionali, tra cui il Montefiore Conca 2018, lo Holmes Award 2019 e il Primo Premio a Lecceingiallo 2020.

Aperitivo criminale è un giallo d’ambiente, un poliziesco in forma di commedia, dove l’amarezza quotidiana viene stemperata dalla forza comica, coniugando due passioni di Anna Allocco: la narrativa gialla e la cucina.
“Ho voluto creare – ha dichiarato l’autrice - la figura di un ispettore donna con un sottoposto maschio e giocare con il loro continuo punzecchiarsi reciproco tra battutine sarcastiche e intuizioni geniali. Valentina Catania è una donna forte e intrigante, ma con una vita sentimentale un po’ precaria, che racconta con ironia il suo ruolo in un mondo tutto al maschile, un argomento molto apprezzato dal pubblico, come si è visto dopo il grande successo della serie tv di Lolita Lobosco, tratta dai romanzi di Gabriella Genisi. 
Suo controcanto lavorativo è il viceispettore Luca Malvini, un piacione amante delle citazioni di massime di tutti i tempi degli autori più disparati, che affronta la vita e le indagini con un irresistibile senso dell’umorismo.
Amanti di bar e ristoranti come luoghi di aperitivi, cene e brainstorming, i due risolveranno anche questa volta un caso davvero intricato, perché troppe sono le persone con un buon motivo per uccidere, tutte con un oscuro segreto da nascondere”.
Un giallo, quindi, che racconta le avventure di una coppia d’investigatori spassosa e apparentemente improbabile, ma dotata di grande talento, e che in quarta di copertina raccoglie due autorevoli pareri a raccomandarne la lettura:

E se attorno a un delitto e alle indagini
ci si scoprisse a sorridere di gusto?
Un bel racconto, da una bella nuova voce
del romanzo noir italiano.
Maurizio de Giovanni

Valentina Catania e Luca Malvini: due investigatori
Divertenti come Petra Delicado e Fermin Garzòn.
Da leggere.
Gabriella Genisi

SINOSSI
Niente è come sembra a Mornate, una ricca cittadina del Varesotto dove la vita scorre solo apparentemente serena e dove, una sera di marzo, viene commesso un misterioso omicidio. 
Gli investigatori deputati a risolvere il caso appaiono sulle prime non molto pervicaci: Valentina Catania, la vera protagonista del libro, un ispettore donna vulcanica e seducente, ma con una vita sentimentale un po’ precaria, affiancata dal viceispettore Luca Malvini, un ironico piacione con la mania di citare massime di tutti i tempi degli autori più disparati. Una coppia spassosa e apparentemente improbabile che indagherà tra ristoranti stellati, case da sogno e locali equivoci.
L’inchiesta svelerà risvolti inaspettati nella vita di tutti i personaggi, raccontando con crudele ironia la provincia ricca e cinica, che sotto la scorza dorata cela un insospettabile parterre di tormenti e frustrazioni.
Tra rancori nascosti, cene raffinate e giochi proibiti, i due poliziotti, amanti conclamati della buona cucina, riusciranno a risolvere un caso davvero intricato, perché sono tante, troppe le persone con un buon motivo per uccidere.
Un giallo di costume, dunque, un poliziesco in forma di commedia che racconta vicende anche drammatiche in un intrigante mix di amarezza quotidiana e forza comica.
L’unica certezza è che tutti, proprio tutti, hanno un oscuro segreto da nascondere.




Condividi:

Redazione