“Anno Zero” è il nuovo singolo del rapper Dani Faiv. Una rinascita artistica, ma anche collettiva: il brano infatti, disponibile in tutte le piattaforme digitali (Columbia/Sony Music - http://danifaiv.lnk.to/AnnoZero), ripercorrere tutti gli eventi che hanno tremendamente colpito l’intera società nel 2020 lasciando spazio ad un finale che invia un messaggio di speranza, che segna una vera rinascita.
 
Da oggi è disponibile a questo link www.youtube.com/watch?v=6iVUwI-Hg4w il video di “Anno Zero”: un film di 3 minuti d’ispirazione futuristica, nato da un’idea di Dani scritta insieme a Mauro Russo, regista del video.
 
Prodotto da Strage, “Anno Zero” è un pezzo hardcore, in cui tecnica e contenuto trovano il perfetto equilibrio, non solo punchlines fini a se stesse ma anche importanti tematiche sociali, mondiali e nostrane: dall’omicidio di George Floyd al crollo del Ponte Morandi, dall’esplosione nel porto di Beirut al cambiamento politico del nostro paese. Un brano attuale, sincero che, senza mezzi termini, va dritto al punto senza alcun indugio.
 
«È un pezzo un po’ difficile, è il più serio che ho fatto in tutta la mia carriera – racconta Davi Faiv – È diviso in due parti. La prima è un elenco delle disgrazie del 2020, la seconda vuole essere uno spot motivazionale ad andare avanti, a ricominciare… dall’anno zero. È un po’ anche il mio viaggio, la mia ripartenza insieme a Strage e Kanesh… quindi “anno zero” era il titolo giusto».
 
Dani Faiv, rapper classe ’93, si fa notare da molti nel 2016 partecipando a Real Talk insieme a Jack The Smoker e oggi è uno dei rapper più attivi e apprezzati nella scena urban italiana.
In questi anni ha ottenuto una certificazione dopo l’altra: “GameBoy Color” (oro), “Yoshi” (triplo platino), “Walter Walzer” (oro), “Charles Manson - Buon Natale2” (oro), “no14” (oro), “Puertosol” (oro).

Condividi:

Redazione