Presentato in anteprima nazionale e con grande riscontro di stampa e media, presso la Sala Pagliacci di Perugia, è adesso disponibile su youtube il videoclip “Nessuno spegnerà il cielo” di Vittorio Vetturani(regia di Simone Gazzola). La conferenza è stata presieduta da Federico Coccia che ha presentato il progetto, l’autore Pierfrancesco Esposito, Presidente della Provincia, Il Sindaco di Valtopina Lodovico Baldini e l’assessore Graziano Coccia.

Dopo l’ottimo riscontro ottenuto con “La vita che non cade”, il cantautore Folignate è tornato alla ribalta col suo nuovo singolo “Nessuno spegnerà il cielo” (di Pierfrancesco Esposito e Vittorio Vetturani, arrangiamento di Marco Cocchieri), brano già presente nelle classifiche indipendenti radio ed in tutti i digital store. Siamo di fronte a un pezzo che si regge sulle proprie gambe e che insiste sulla forza che ognuno di noi si porta dentro, nonostante la solitudine, nonostante le batoste e i pesi sul cuore. La figura della madre arriva prepotentemente davanti ai nostri occhi, un appoggio reale e sincero, un porto sicuro in cui ognuno può sempre rifugiarsi. A dispetto dei bulli e di ogni difficoltà “nessuno spegnerà il cielo”. Il pianoforte e gli archi ci guidano attraverso un percorso di redenzione, di realizzazione del proprio destino, di voglia di cominciare qualcosa di nuovo o di ricominciare qualcosa che si era interrotto.
 
Vittorio: -Questa canzone ci sprona a cercare la “nostra estate” personale, negli occhi dei nostri cari, nei nostri occhi allo specchio, nei piccoli gesti e in ogni cosa che ci fa stare bene-
 
Vittorio Vetturani, nasce a Foligno il 16/03/1992 e studia canto da 10 anni con la vocal coach Fabrizia Luchetti. Negli anni ha partecipato con buoni risultati a molti concorsi musicali quali Area Sanremo, il Cantagiro, Tour Music Fest, Sanremo New Talent, Una voce per l’Europa, Sanremo Doc, ecc. ed organizzato vari eventi. Attualmente sta lavorando alla realizzazione di nuovi brani, per un progetto che lo terrà impegnato tutta l’estate.

Condividi:

Redazione