Prima presentazione ufficiale dal vivo per il nuovo album di Andrea Chimenti “Il Deserto La Notte Il Mare”. L’ex voce dei Moda si esibirà al circolo Arci Bellezza di Milano il prossimo venerdì 26 novembre 2021 alle ore 21:00. Chimenti sarà affiancato dal co-produttore del disco Cristiano Roversi (Moongarden) a basso e tastiere e da Francesco Cappiotti (The Last Drop of Blood) alla chitarra.

Il concerto sarà aperto dalla band torinese dei PopForZombie in versione acustica. Il locale è in via Giovanni Bellezza 16/A. Ingresso con tessera Arci a 13+d.p.€. Prenota su EventBride.

S’intitola “Il Deserto La Notte Il Mare” il nuovo lavoro di Andrea Chimenti uscito lo scorso 5 novembre 2021 su CD/LP. L’ex voce dei Moda torna così sulle scene musicali con materiale inedito a 6 anni dal disco “Yuri” (2015) per quello che è il suo decimo album in studio. Tantissimi gli ospiti e musicisti inclusi nelle 11 canzoni inedite: David Jackson dei Van Der Graaf Generator partecipa in tre tracce del disco tra cui il singolo “Milioni”, Ginevra di Marco duetta con Chimenti nel brano “Allodola Nera” ed ancora Antonio Aiazzi (Litfiba) Fabio Galavotti (Moda), Francesco Magnelli (CSI e CCCP) partecipano ad un album intenso di raffinata poesia. Tutto arrangiato e prodotto dallo stesso Chimenti con Cristiano Roversi (Moongarden). La copertina del disco è tratta da un’opera di Nicola Vinci, particolare della serie “Il Nodo“.

«Il deserto la notte e il mare sono tre luoghi simbolo di questo momento storico dove l’uomo ha dovuto combattere per sopravvivere. Tre luoghi attraversati da migliaia di uomini in fuga anche oggi, ma anche tre condizioni dell’anima che ognuno di noi si trova a dover attraversare prima o poi - afferma Chimenti  . “Il deserto” è quello culturale che ci circonda, ma anche il luogo dove si è condotti per un nuovo inizio, dove l’aridità e l’inospitalità ci costringono a guardarci dentro.  “La Notte” è l’oscurità che sgorga dall’uomo, l’incubo dell’esistenza.  “Il Mare” è elemento di vita e di morte, per molti una distanza da colmare tra il deserto e le montagne, tra il sogno e la fine. Il mare come abisso, profondità che temiamo di scandagliare, che ci attrae e ci intimorisce allo stesso tempo. Tutto è ricondotto al tema principale del disco: il viaggio, interiore e non solo, e dove la salvezza può essere la spiritualità».

Dal 1983 al 1989 Andrea Chimenti è il cantante dei Moda, uno dei gruppi capostipiti del rock italiano con i quali realizza tre album. Nel 1990 inizia la sua carriera solista. Sono usciti fino ad oggi numerosi album più svariate compilation e collaborazioni tra cui ricordiamo quella con Mick Ronson (chitarrista e produttore di D. Bowie, Lou Reed, Bob Dylan…) David Sylvian, Steve Jansen, Mick Karn, Gianni Maroccolo, Piero Pelù, Federico Fiumani (Diaframma), Giancarlo Onorato, Rita Marcotulli, YoYo Mundi, Patrizia Laquidara, Sycamore Age, Stefano Panunzi, Nicola Alesini, Nosound, Alpha States, Moon Garden, Corde Oblique. Nel teatro e cinema lavora come attore e realizza colonne sonore, installazioni e sonorizzazioni di mostre d’arte. Mette in musica testi di Ungaretti, Pessoa, brani tratti dal Qohelet e Cantico dei Cantici. Collabora con i registi Carlo Verdone, Fernando Maraghini e Maria Erica Pacileo, Massimo Luconi, Riccardo Sottili, Gaia Bonsignore e Roberto D’Ippolito. Per il Ministero della Cultura Francese lavora con la compagnia di danza Silenda (Normandia). Scrive numerosi racconti e il suo primo romanzo “Yuri” esce nel 2014 per la casa editrice Zona. Nel 2020 esce L’Organista di Mainz una raccolta di 5 racconti con allegato l’audiolibro.

Condividi:

Redazione