Appuntamento il 25 giugno, a partire dalle ore 20, sul sito romaeuropa.net con il progetto Digital As Dance Partners – FRAMEWORKS, corealizzato da Romaeuropa nell’ambito del network europeo dedicato alla nuova danza Aerowaves. Il sito del REf e dei partner progettuali diventa un palcoscenico virtuale per ospitare una selezione di opere coreografiche pensate appositamente per il web.

Nata durante il periodo di lockdown, come conseguenza alle restrizioni sulle esibizioni live, questa iniziativa targata Aeworaves e Spingback Production invita gli artisti a immaginare delle possibilità di trasformazione dei supporti digitali in veri e propri partner di danza, esplorando i territori della coreografia in dialogo con le tecnologie interattive.

Partecipano a Frameworks con coreografie di una durata che va dai 5 ai 30 minuti: Léa Tirabasso (Regno Unito / Lussemburgo), Henrique Furtado e Chiara Taviani (Portogallo / Italia), Joy Alpuerto Ritter e Lukas Steltner (Germania), Máté Mészáros e Nora Horváth (Ungheria), Alessandro Carboni (Italia), Ekin Tunçeli (Turchia), Masako Matsushita (Italia) e Julien Carlier (Belgio).

Il progetto è commissionato da Aerowaves, The Place (Regno Unito), Fondazione Romaeuropa (Italia), National Dance Centre Bucharest (Romania), EN-KNAP / Spanski Borci (Slovenia), BMotion / OperaEstate Veneto Festival (Italia), Dansens Hus Stoccolma (Svezia), Bora Bora (Danimarca), Mercat de les Flors (Spagna), O Espaço do Tempo (Portogallo) e Tanec Praha (Repubblica ceca).

Aerowaves è un hub per la scoperta della danza in Europa, che identifica il lavoro più promettente degli artisti di danza emergenti e lo promuove attraverso spettacoli transfrontalieri. La rete di partner di Aerowaves in 33 paesi consente a questi giovani coreografi di portare una danza nuova a un pubblico nuovo. Aerowaves è una piattaforma finanziata dal programma Creative Europe dell'Unione europea.
Condividi:

Redazione