Da lunedì 6 luglio, è in rotazione radiofonica “PANICO”, il singolo che segna il debutto discografico del duo romano AlterEgo, composto da Asia Chanel Beniamina Gigli e Leonardo Albani.

Asia Chanel Beniamina Gigli, (pronipote del celebre tenore Beniamino Gigli) , e Leonardo Albani sono gli AlterEgo. Due compagni universitari che dai banchi diurni de “La Sapienza” chiudono nel cassetto lo studio dell’ingegneria e nelle serate romane fanno vibrare all’unisono il loro AlterEgo musicale.

“Panico” è il nostro primo singolo ufficiale" – raccontano gli AlterEgo - "il nostro biglietto da visita nel mondo della musica, per cui non possiamo che essere davvero entusiasti. Abbiamo scelto questo brano perché ha qualcosa di vero da raccontare, qualcosa che molte persone possono comprendere e di cui difficilmente si parla in una canzone."
Ecco a voi la nostra chiacchierata. Buona lettura.

AlterEgo è un duo romano, composto da Asia Chanel Beniamina Gigli e Leonardo Albani. Raccontateci come nasce l’idea del duo.
L’idea del duo nasce tra i banchi di ingegneria, dove studiamo entrambi. Fino all’anno scorso non avevamo mai pensato di suonare insieme, in quanto avevamo percorsi musicali veramente antitetici( Asia dedita a studi di pianoforte classico in conservatorio, Leonardo autodidatta e nato dalla musica Country-folk americana). Per puro caso un giorno abbiamo deciso di fare un tentativo... ed eccoci qui! Da quel giorno non ci siamo più separati!

“Panico” è il vostro singolo d’esordio. Perché  panico?
La scelta del panico deriva dal fatto che è un argomento delicato che tocca molte persone ma di cui si parla poco, e proprio per questo abbiamo deciso di parlarne proprio noi. Asia ne ha sofferto in passato, per cui abbiamo potuto descrivere da vicino le sensazioni e la psicologia del problema. Tutto questo rafforzato dalle scelte musicali e arrangiative, che non sono affatto casuali bensì vanno a rappresentare ció che viene detto nel testo. Il brano però, a tal proposito, non vuole lasciare un’impronta negativa, anzi: l’energia e la forza del ritornello vogliono infondere coraggio e la voglia di reagire al problema, perchè è possibile vincerlo.

Volendo “giocare” con le parole vi chiedo: “AlterEgo, nella costruzione del duo, ha mai vissuto momenti di panico? O l’amore per la musica aiuta tutto e tutti??
Beh sembra scontato da dire ma l’amore per la musica aiuta proprio tutto e tutti. Come AlterEgo non abbiamo mai avuto questo problema, ci diamo tanta forza l’un l’altra e ci supportiamo e sosteniamo costantemente, in tutto.

Cito testualmente: “unendo le proprie conoscenze artistiche e sperimentando continuamente nuove soluzioni danno vita a un genere fresco e originale”. Spiegateci meglio.
È proprio così! La nostra musica nasce dall’intreccio delle nostre personalità, che sono tanto diverse e tanto simili allo stesso tempo.

La “magia”, se così vogliamo definirla, esce fuori nel momento in cui certi aspetti di noi apparentemente opposti riescono ad amalgamarsi come in un incastro perfetto.

Pur venendo da situazioni formative opposte( come anticipato poco fa) Asia laureata in conservatorio in pianoforte classico, Leonardo autodidatta e da sempre vicino al mondo del country-folk, siamo riusciti a trovare qualcosa che ci univa, probabilmente la voglia di esprimersi uscendo entrambi dai binari delle nostre formazioni.

Abbiamo quindi iniziato questo progetto che paradossalmente non ha nulla di classico e nulla di country, bensì insieme ci siamo dedicati alla sperimentazione di nuovi suoni, in particolare all’elettronica, ma tutto questo senza perdere la nostra origine, decisamente più cantautorale: alla fine il nostro stile è diventato un cantautorato elettronico, con la caratteristica di descrivere attraverso i suoni ciò che stiamo esprimendo a parole. La scelta dell’elettronica infatti nasce proprio dall’idea di arrivare a delle sonorità capaci di rappresentare perfettamente le sensazioni che stiamo descrivendo.

Prima di salutarci e ringraziarvi per la vostra presenza qui su Cherry Press vi chiedo: “Cosa possiamo dire ai nostri lettori sul vostro futuro artistico”?
Prossimamente faremo sicuramente uscire un nuovo singolo, e poi magari un ep o un disco. Vorremmo fare quante più serate possibili così da farci conoscere, e partecipare a qualche concorso, dove abbiamo la possibilità di confrontarci con altri talenti e altre realtà, e chi lo sa, magari anche la possibilità di trovare un trampolino di lancio.

Intervista a cura di Rosa Spampanato
Condividi:

Redazione