Ammirare il centro storico di Parma - Capitale Italiana della Cultura 2020 + 2021 - da un punto di vista privilegiato, è l'esclusiva occasione che offre San Francesco del Prato, a due passi dall Duomo romanico e dal Battistero dell'Antelami. Insieme alle grandi opere di restauro della chiesa, monumento gotico unico al mondo, sono ricominciate le visite guidate “in quota” per ammirare da vicino lo spettacolare rosone a 16 raggi, creato nel 1462 da Alberto da Verona, circondato dalla grande cornice di terracotta policroma e gettare lo sguardo su un panorama suggestivo, tra gli antichi tetti e le cupole della “piccola Parigi”. È un’esperienza unica, della durata di circa un’ora, che comincia con la narrazione della storia della chiesa, che fu trasformata in carcere nel periodo napoleonico e dove furono imprigionati anche noti personaggi come Giovannino Guareschi, e prosegue con la salita in quota, attraverso un ponteggio speciale. Sarà possibile visitare San Francesco del Prato fino all’8 novembre 2020, nei weekend (sabato e domenica), solo su prenotazione via telefono al numero 371 1663004 (dalle ore 17 alle 20) o tramite mail all’indirizzo: visite@sanfrancescodelprato.it

Condividi:

Redazione