«Extraliscio è un modo di pensare» queste le parole di Elisabetta Sgarbi nell'aprire la conferenza stampa di oggi 23 Febbraio 2021.

Lo sperimentatore e polistrumentista MIRCO MARIANI, la star del liscio MORENO IL BIONDO e la “Voce di Romagna mia nel mondo” MAURO FERRARA… sono gli EXTRALISCIO, in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “BIANCA LUCE NERA”, feat. DAVIDE TOFFOLO, prodotti da ELISABETTA SGARBI con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali.

Così la musica che ha fatto ballare intere generazioni incontra le chitarre noise, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia, gioia e libertà!

Il brano “Bianca Luce Nera” è stato composto da Mirco Mariani e da lui scritto con Pacifico ed Elisabetta Sgarbi.

A tal proposito Mirco Mariani descrive la canzone così: «Un lampeggiante, una luce intermittente che si insegue, si avvicina ma non si raggiunge, è tutto e il contrario di tutto e non la trovi mai dove l’avevi lasciata l’ultima volta. Batte forte sul tempo, dentro una balera persa in un labirinto, in un ballo controtempo».

Gli Extraliscio arrivano da un 2020 di grandi soddisfazioni e successi come il  film di Elisabetta Sgarbi “Extraliscio – Punk da Balera. Si ballerà finché entra la luce dell’alba” (dove sono i protagonisti) che è stato presentato in anteprima alle Giornate degli Autori nell’ambito della 77° Mostra del Cinema di Venezia. Il docu film arriverà al cinema distribuito come evento da Nexo Digital nella primavera/estate 2021!

Tornando poi all'album Elisabetta spiega: «Dedico questo primo album da editore musicale ai miei genitori, Rina Cavallini e Nino Sgarbi, che hanno ballato».

La prima parte dell’album è stata composta da Mirco Mariani che ha suonato da solo ben 5 strumenti con il suo “Mariani orchestrone”, creato nel periodo di lockdown per mettere in musica le sue intuizioni. I testi delle canzoni sono scritti da lui e da Elisabetta Sgarbi, a cui si è aggiunta la firma di Pacifico nei brani “Ninna nonna nanna” e “Bianca Luce Nera”.

Tornando poi al brano “Bianca Luce Nera” – dichiara invece Pacifico «ho scritto pensando a un’ossessione amorosa. A un legame disperato e potente. A un inseguimento. A suo modo è una canzone d’amore, argomento principe delle canzoni sanremesi. Ma questo è un amore sbandato, irragionevole. Fa agire solo d’impulso, fa fare cose da pazzi… I due della canzone li ho immaginati che si pretendono e si rifiutano. Si accollano sia la fatica di odiarsi e fare a pezzi, sia quella di cercarsi e ricomporre».

La serata del giovedì del Festival vedrà come ospite speciale PETER PICHLER, artista di Monaco di Baviera, uno dei pochissimi musicisti al mondo in grado di suonare il Trautonium e di comporre per esso. Si aggiungeranno sul palco anche Enrico Milli (tromba e fisarmonica) e Alfredo Nuti (chitarra).

A chi poi chiede loro perché il liscio è bello, Mirco Mariani conclude: «È la musica più vicina al jazz. Sappiamo di essere fuori moda ma è proprio quello il bello. La nostra scommessa sarà restate fuori moda e tutto potrà essere. Gli Extraliscio mi hanno insegnato a sognare e quindi andiamo nella balera di Sanremo a divertirci. Grazie ad Amadeus per aver creduto in un progetto così particolare come il nostro».

Moreno il Biondo dal suo canto aggiunge: «Il liscio è un abbraccio continuo, un abbraccio che arriva dalla terra che non è solo la Romagna».

Articolo a cura di Rosa Spampanato

Condividi:

Redazione