Lo Stato Sociale con AIL e la sua Sezione bolognese presentano “Canzoni per la Ricerca”, una campagna di crowdfunding e un concerto acustico in streaming della band, in programma venerdì 30 aprile dalle ore 18:00 sulla piattaforma Twitch e in Emilia Romagna su Lepida TV - canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky. L’iniziativa Canzoni per la Ricerca è nata per ricordare Mario, un amico del gruppo scomparso per una leucemia e al quale la band ha dedicato il brano “Equazione”. I fondi raccolti, attraverso l’iniziativa, saranno destinati alla Ricerca Scientifica, ai giovani medici e biologi impegnati a Bologna nell’Istituto di Ematologia “L. e A. Seràgnoli, in cui Mario è stato seguito, e in altri centri italiani. Oltre a creare una campagna di crowdfunding sul sito mycrowd.ail.it, il 30 aprile, giorno del compleanno di Mario, Lo Stato Sociale trasmetterà dalle ore 18:00 un concerto acustico in diretta streaming sulla piattaforma Twitch e in Emilia Romagna su Lepida TV - canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky.
 
LO STATO SOCIALE: DARE UN FUTURO E UN SENSO AL RICORDO DI MARIO

“La canzone “Equazione” è nata quando il nostro amico Mario è morto di leucemia – spiega Alberto Cazzola, il bassista delle band compositore del brano - Nel momento in cui la scrivevo, oltre al dolore, c’era la voglia di ricordarlo e di dare un futuro ed un senso a quelle parole. Da qui la decisione di donare i proventi derivati della canzone ad AIL e alla ricerca sui tumori del sangue. Per lo stesso motivo abbiamo deciso di organizzare un evento in collaborazione tra Lo Stato Sociale e AIL. Il 30 aprile, nel giorno del compleanno di Mario, organizzeremo un concerto acustico, con l’obiettivo di finanziare le ore di lavoro di un giovane ricercatore dell’istituto Seragnoli di Bologna e di altri ricercatori italiani: noi de lo Stato Sociale suoneremo qualche canzone, ma ci saranno anche degli ospiti, Cimini e Gregorio Sanchez, colleghi dell’etichetta Garrincha Dischi, sensibili all’iniziativa. Ci saranno chiacchiere e sorprese. Il tutto verrà trasmesso in streaming sul canale Twitch della band e su Lepida tv Emilia Romagna, sperando che dal prossimo anno questo evento possa diventare un appuntamento dal vivo”.
 
COME DONARE:
 
Sarà possibile sostenere questa iniziativa con due diverse modalità:
 
Dal 20 aprile al 9 maggio accedendo alla piattaforma di crowdfunding AIL https://mycrowd.ail.it/campagna/iosonoarischio/canzoni-per-la-ricerca, sarà possibile scegliere l’iniziativa creata da Lo Stato Sociale e donare.
Il 30 aprile, dopo essersi registrati, sarà possibile seguire dalle 18:00 in diretta su Twitch il concerto live del gruppo e donare a favore di AIL direttamente dalla piattaforma Twitch.
 
A tutte le persone che parteciperanno, Lo Stato Sociale invierà via e-mail un regalo speciale, per ringraziare chi ha contributo a scrivere una canzone diversa, di speranza e futuro per i pazienti.

LA CAMPAGNA DI CROWDFUNDING PER SOSTENERE ORE DI RICERCA
 
Un’Ora di Ricerca può cambiare la vita di un Paziente e della sua famiglia. Può contribuire a individuare una nuova terapia e a illuminare il futuro di chi affronta una Leucemia, un Linfoma o un Mieloma. Se oggi il 70% dei Pazienti affetti da un tumore del sangue guarisce o cronicizza la malattia, è anche grazie alle ore di impegno che tanti Ricercatori, fra cui molti giovani professionisti, dedicano alla scoperta di cure sempre più efficaci che possano guarire i pazienti e migliorare la qualità della loro vita. Ma ci sono ancora tante malattie che aspettano una cura definitiva, ecco perché la Ricerca non può fermarsi. L’iniziativa permetterà di alimentare la Ricerca Scientifica, ora dopo ora: ogni 30 euro sarà possibile fare qualcosa di concreto e donare un’ora di lavoro ai Biologi, Medici, Biotecnologi, Data Manager e Tecnici di Laboratorio che ogni giorno lavorano nei centri di Ricerca di tutto il territorio nazionale.

“La Ricerca Traslazionale è la pratica di trasferire la conoscenza scientifica dal laboratorio al letto del Paziente. Il nostro lavoro di Biologi Ricercatori si basa sullo studio dei meccanismi biologici che regolano le funzionalità della cellula tumorale e sul cercare di capire in che modo questa si differenzia da una cellula normale, al fine di poter sviluppare nuove strategie terapeutiche. Il percorso che porta una scoperta scientifica dal laboratorio all’applicazione clinica è un percorso molto lungo, che richiede molti anni e soprattutto molti finanziamenti. Per questo è per noi fondamentale il supporto che AIL Bologna dà ai nostri progetti, soprattutto nelle fasi iniziali, quando si ha un’idea ma non si hanno ancora sufficienti dati preliminari per poter accedere a finanziamenti istituzionali”. Valentina Salvestrini–Ricercatrice all’Istituto di Ematologia “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi.
 
PERCHÉ AIL?
 
AIL, anche durante l’emergenza sanitaria, ha investito oltre 7.700.000 € per sostenere la Ricerca Scientifica nell’ambito dei tumori del sangue in tutta Italia. I fondi sono stati investiti in totale trasparenza:
Attraverso le sedi provinciali AIL presenti in tutto il Paese, in costante contatto le esigenze e le priorità del territorio;
Attraverso la Fondazione GIMEMA, (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto), una fondazione no-profit per lo sviluppo e la promozione della ricerca scientifica;
Attraverso il finanziamento di borse di studio per giovani ricercatori in tutta Italia, erogate su valutazione delle società scientifiche specializzate in tumori del sangue.


AIL E IL TERRITORIO: UNA RETE DI 82 SEZIONI IN TUTTA ITALIA
 
AIL può contare sul lavoro costante di 82 Sezioni territoriali, tra cui AIL Bologna, fondamentali per rispondere in maniera immediata ai bisogni e alle necessità del territorio. Di queste sedi, 61 contribuiscono a finanziare direttamente progetti di Ricerca. Gli impieghi regionali hanno sfiorato complessivamente 5,1 milioni di euro con 221 progetti di ricerca finanziati nell’ambito delle diverse patologie. Le sezioni hanno contribuito anche alla realizzazione di laboratori, all’acquisto di attrezzature e materiali di consumo e all’erogazione di borse di studio per medici e ricercatori.
AIL Bologna si impegna ogni giorno nella raccolta fondi anche a sostegno della Ricerca Scientifica: offre oltre 700.000 euro ogni anno all’Istituto di Ematologia “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi e contribuisce annualmente al finanziamento di oltre 40 figure professionali impegnate nella Ricerca.
 
IL SOSTEGNO ALLA FONDAZIONE GIMEMA

La Fondazione GIMEMA “Franco Mandelli” Onlus è uno dei maggiori promotori di ricerca clinica non profit in Italia. Nata nel 1982 come gruppo cooperatore nazionale, oggi la Fondazione è una realtà consolidata cui afferiscono 120 Centri di ematologia sull’intero territorio nazionale. Gli studi clinici promossi dalla Fondazione, garantiscono ai pazienti strategie terapeutiche d’avanguardia, accesso a farmaci non ancora presenti sul mercato ed elevati livelli di assistenza medica. AIL ha finanziato e cofinanziato i progetti di ricerca del GIMEMA tramite tre diversi fonti di finanziamento: quota 5x1000 AIL, Sezioni AIL Provinciali e lasciti testamentari ad AIL Nazionale per un totale di oltre 1.151.000 €.
Condividi:

Redazione