Gabriele Minichelli, in arte TAURU$, è un giovane rapper di Torino. Ama la musica fin da piccolo e crescendo si appassiona sempre più al rap. Dal 2020 inizia a comporre inediti propri, inaugurando così il suo percorso da solista. Il nuovo brano di TAURU$, dal titolo “Ce la puoi fare” (Visory Records), è disponibile in digitale dal 23 aprile e in radio dal 30 aprile 2021.

“Ce la puoi fare”: questo è il titolo, ma anche il cuore pulsante del nuovo brano di TAURU$, un pezzo che narra la storia di una ragazza costretta dalle circostanze ad uscire dalla propria comfort zone e a trovare il coraggio e la resilienza necessari per mettersi davvero in gioco. La paura dell’ignoto, a volte, può essere paralizzante, ma non c’è svolta per chi resta immobile.

“Prendiamoci la nostra vita senza aspettare, guardami e dimmi Ce la puoi fare”, canta TAURU$ nel nuovo singolo, volendovi racchiudere tutta la voglia di quel rivoluzionario salto nel vuoto che conduce al cambiamento e alla crescita personale.

L'INTERVISTA

Come ti sei avvicinato all'hip hop?
Ho scoperto il rap durante le scuole medie, quando avevo tredici anni. Era il periodo in cui stava prendendo piede in Italia. Da quel momento sono cresciuto con lui, è entrato a far parte della mia vita e non ne è più uscito. Esso mi trasmette sempre molto, canzone dopo canzone, grazie ai testi ricercati di alcuni artisti che seguo da sempre ho imparato molto e molto ho ritrovato nella mia vita.

I tuoi genitori come vedevano inizialmente questa tua passione?
Positivamente perché l’avere una passione è sempre bello e stimolante, se poi riguarda un’arte vera e propria come la musica ancora di più. Mi hanno sempre sostenuto e tutt’ora lo stanno facendo.

Soddisfazione più grande che ti sei tolto fin'ora?
Riuscire a raggiungere i miei obiettivi prefissati senza distogliere troppo l’attenzione. Quella credo sia tra le più grandi soddisfazioni che una persona possa avere.

The first è il tuo ultimo progetto ufficiale. Perché la scelta di un EP e non un album?
Pur avendo tante canzoni pronte e quindi la possibilità di creare un album la scelta è ricaduta su un EP anche perché sono pochi mesi che ho pubblicato i primi brani e quindi necessito di farmi conoscere pian piano
Condividi:

Redazione