E’ disponibile da oggi “Ri-Evoluzione” il nuovo album dei Ninfea, band pugliese, che con il loro granitico sound rock/grunge da diversi anni anima la scena underground tarantina. Il trio, guidato da Alessio Ligorio, arriva al terzo album di inediti pubblicato da Vrec/Audioglobe e prodotto da Max Zanotti, ex voce dei Deasonika e dei Casablanca (uno dei migliori produttori rock del genere, suo anche l’album di Alteria) e  realizzato con il contributo di Puglia Sounds Record. “Ri-Evoluzione” è stato anticipato da due singoli: “Sono Virtuale”e “Rumore e deserto”. 

Il disco si apre con “Rocket Evolution” introdotto da un messaggio forte e chiaro di Pino Scotto, icona del rock italiano da poco uscito con il suo nuovo album “Dog Eat Dog”. Pino annuncia la “Ri-Evoluzione” necessaria per la sopravvivenza del genere umano che sembra fare un passo in avanti nel progresso, ma due indietro nella gestione dell’individuo. Segue il brano “Generazione X”: un energico viaggio nel passato ed un coro generazionale (formato da diverse voci bianche) che chiudono la canzone. Corde ancora furiose e voci che evocano un ritorno ad una vita più reale si presentano nel singolo  “Sono Virtuale”: vero e proprio brano manifesto dell’album. “Elettromagnetica” è la necessità di saper riuscire a distinguere il giusto e la realtà delle cose, anche quando si è in difficoltà. In “Rumore e deserto” si contrappone il frastuono dei social con il deserto che si crea intorno alla persona una volta spento il dispositivo. La tecnologia spesso può farci regredire (“Ominide”) mentre con “Alieni nel Tempo” e “Leda” il sound si dilata e si fa più soffuso, lasciando spazio a strumenti classici e a testi che inducono a riflettere su quanto al mondo possa esserci di sbagliato. L’album si chiude con “Psicosi Moderne”: eterna lotta all’interno di un sistema virtuale che ha coinvolto ormai tutti e “Virus Blues” brano viscerale che si concede al lato più sentimentale dell’animo umano. 

«La tecnologia e lo sviluppo, devono essere solo un mezzo per migliorare la vita e non un’ossessione invasiva» – afferma la band. L’intero album, è stato registrato e mixato da Diego Cipriano, presso l’HC Music Lab studio (Grottaglie TA). 

L’album “Rievoluzione” rientra nella programmazione Puglia Sounds Records 2020/2021 – Regione Puglia  FSC 2014/2020 Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro.

Condividi:

Redazione