“Cento all’ora” è il nuovo singolo di Grigio Crema. Il brano è il secondo estratto che anticipa il nuovo album dal titolo "Ad un passo dalla Luce". La canzone è un featuring con Bino dei Fin Flouss. Cento all'ora ha unʼatmosfera calda e chill. Il singolo narra di una storia dʼamore che viaggia a 100km/h attraverso i ricordi passati. La produzione del brano è stata affidata ai Brixton Bass Mafia, celebre duo di producer multiplatinum.

Spiega l’artista a proposito del suo nuovo singolo: «Abbiamo costruito un viaggio intorno al TAO, partendo dallo Yin e lo Yang e i quattro elementi naturali, rispettivamente: fuoco, acqua, aria e terra. Se il primo singolo “Segreti” rappresentava il nero del Tao, “Cento allʼora” è il fuoco! Così via ogni singolo di questo progetto sarà corrisposto ad un elemento naturale, fino ad arrivare al bianco del Tao, che rappresenta la luce, quindi una via di fuga verso la pace interiore!».

Il videoclip ufficiale del brano è curato da Maicol Malizia e Vivo Rec Film. La scelta è ricaduta sui visual video, video loop con delle immagini inerenti alle canzoni che si ripetono per lʼintera sequenza del brano. Il visual vede l'alternarsi delle figure del rapper e della protagonista femminile, immersi in una luce dai toni caldi e accesi che ben trasmette l'atmosfera rilassata e confortante del brano, e che richiama l'elemento naturale del fuoco.

 
 L'INTERVISTA

Qual è stato l’ostacolo più grande che hai dovuto superare per raggiungere i tuoi obbiettivi?
Ciao a tutti! Premetto che non ho ancora raggiunto gli obiettivi a cui aspiro, ma per lavorare con la musica bisogna sacrificare molto tempo, studio e costanza. 
Tutto questo vuol dire sicuramente rischiare di perdere le persone che abbiamo vicino, e a me è successo questo!

In “Cento all’ora” possiamo trovare un tuo tipico marchio di fabbrica che ti contraddistingue?
Sicuramente ciò che mi distingue è il mio timbro vocale, in questo brano c'è il classico Grigio Crema romantico e con un tono caldo e avvolgente!

Cosa consiglieresti ai giovani rapper emergenti di oggi che vogliono ritagliarsi il proprio spazio?
Consiglierei di farsi una bella cultura dalle origini del genere in poi, consiglierei di non limitarsi ad ascoltare solo un genere, ma di aprirsi verso altri orizzonti e soprattutto di prendere lezioni di canto o imparare a suonare almeno uno strumento! 

Secondo te, in un pezzo rap, è più importante il testo oppure la base musicale?
Secondo me siamo 50 e 50...le due cose vanno di pari passo, anche se la base è il punto di partenza, senza un buon tappeto musicale è difficile ispirarsi e scrivere una hit!

Hai mai pensato di mollare tutto e dedicarti ad altro?
Certo, ci penso quasi tutti i giorni ma ancora non ho mollato il colpo! Credo che la costanza e l'impegno siano un punto di forza!
Ad ogni modo se un giorno non farò più musica mi piacerebbe aprire un ristorantino tutto mio dove servire le mie idee culinarie e le mie sperimentazioni!

Qual è il complimento che ricevi più spesso dai fan?
Non mi capita spesso di ricevere complimenti ,però in genere mi vengono fatti per la scrittura dei testi o per le pazzie che propongo nei featuring!
Condividi:

Redazione