"Nelle canzoni c’è la mia famiglia, racconto la mia vita ricercando nel pianoforte, strumento con il quale ho composto l’intero album, il rapporto con mio padre Andrea, che ho coinvolto proprio perché nessuno meglio di lui avrebbe potuto capire così quello che avevo da dire”.

Parole (e musica) di Francesco Pellegrini, in arte ‘Maestro Pellegrini’, tra i musicisti più influenti del pop/rock italiano (Nada, Zen Circus, Motta, Bobo Rondelli…), martedì 20 luglio sul palco del Teatro Romano di Fiesole (ore 21,15) con il progetto “Fragile per pianoforte e voce”, nuova versione del suo esordio discografico “Fragile”, realizzata col padre, Andrea Pellegrini.

Un lavoro profondo, intimo e autobiografico, in cui Pellegrini svela uno scenario di vita vissuta tra musica, tenerezza e inquietudine.

“Fragile per pianoforte e voce” nasce dal bisogno di Maestro Pellegrini di far emergere le parole, che in questo modo riescono a prendersi tutto lo spazio sonoro, lasciato maggiormente libero dalla registrazione voce e pianoforte. E nasce anche dalla voglia di conferire al disco una dimensione più intima, resa possibile grazie proprio alla collaborazione con il padre.

Polistrumentista, Francesco Pellegrini ha iniziato la carriera con i pisani Criminal Jokers, insieme a Francesco Motta. Ha suonato con Nada come chitarrista, fagottista, voce e cori, ed ha registrato ed accompagnato dal vivo Andrea Appino (Zen Circus) per il suo secondo disco ‘Grande Raccordo Animale’. Ha inoltre inciso e collaborato con diversi altri artisti quali Enrico Gabrielli, Dardust, Bobo Rondelli, Motta, Il Pan del Diavolo. Attualmente suona in pianta stabile con gli Zen Circus con i quali, dal 2016, ha partecipato a due edizioni del Primo Maggio Roma ed alla penultima edizione del Festival di Sanremo nella categoria Big.

All’esordio discografico “Fragile” ha fatto seguito, nell’aprile 2021, “Fragile per pianoforte e voce“, progetto discografico full lenght che vede la collaborazione del padre Andrea Pellegrini. La nuova versione dell’album comprende il brano inedito “Un’altra Luna”.

Evento nell’ambito del Musart Festival 2021, per la prima volta in trasferta a Fiesole. I biglietti (posti numerati 17,75 euro) sono disponibili online sul sito ufficiale www.musartfestival.it (info info@prgfirenze.it) e nei punti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (info tel. 055.210804). Prevendite anche presso la biglietteria del Teatro Romano di Fiesole (via Portigiani, 1 - da lunedì a sabato orario 9/18.30 e la sera di spettacolo dalle 19,45). Info tel. 055.5961293 - info@prgfirenze.it.  

I portatori di handicap possono acquistare un biglietto specifico per l'evento ed entrare con un accompagnatore (a cui viene concesso un ingresso gratuito).

Musart Festival è prodotto da associazione culturale Musart in co-organizzazione con Istituto degli Innocenti. È sostenuto da Fondazione CR Firenze con il contributo di Intesa Sanpaolo, Comune di Firenze/Estate Fiorentina, Toscana Promozione Turistica. Sponsor: Publiacqua, ChiantiBanca, Unicoop Firenze, Findomestic, Sammontana, Ruffino e Prinz. In collaborazione con Università degli Studi di Firenze.

Programma, informazioni e aggiornamenti sul sito ufficiale www.musartfestival.it e sulla pagina Facebook del festival @MusArtFestival.

Condividi:

Redazione