L’impegno che Luchino Visconti e, con lui, Allegra Caracciolo Agnelli e Federico Forquet, si sono proposti, ovvero presentare nel parco del Castello di Grazzano Visconti, realtà di qualità e originalità, si conferma appieno per la quarta edizione della manifestazione, in calendario dal 24 al 26 settembre.

È da un piccolo borgo dell’altipiano della Bainsizza, esattamente a Sveto, nel comune di Bate in Slovenia, che proviene l’Orto dei Ciliegi, vivaio specializzato nella produzione di ciliegi da fiore giapponesi.

Dopo anni di appassionata ricerca e collezione, a Stefano e Uros, i due giardinieri che si occupano della moltiplicazione e la cura delle piante, è venuta l’idea di condividere con il resto del mondo la loro passione per i ciliegi da fiore. E’ nato così quasi per caso l’Orto dei Ciliegi, il piccolo vivaio per collezionisti che già al suo esordio vanta non meno di 40 diverse varietà di alberi da fiore. Che vengono proposte a Verde Grazzano nel momento ideale per la messa a dimora nei giardini dei molti che amano questo delicato simbolo del Giappone.

E’ una presenza storica quella della Oscar Tintori Vivai, azienda che da 3 generazioni si è specializzata nella coltivazione di piante di agrumi in vaso, in diverse varietà, superando le oltre 400 cultivar provenienti da tutto il mondo in produzione, molte delle quali sono rarità. A Verde Grazzano presenteranno alcuni esemplari delle varie famiglie di citrus, in diverse misure, forme e dimensioni. Ma anche limoni, lime, caviali, aranci dolci e amari, mandarini e clementini, cedri e limoni cedrati, pompelmi e pummeli...Agrumi ma anche i concimi che Oscar Tintor Vivai ha messo a punto per la salute delle sue preziose varietà.

Le Hoya sono un genere di piante ancor poco conosciuto di cui esistono circa 200 specie, proveniente dal sud est asiatico. L’azienda HoyaMia nasce proprio da una collezione privata, cresciuta tra successi e insuccessi, cercando sempre nuovi esemplari e metodi di coltivazione per far vivere le Hoya alle nostre condizioni. I pollici verdi a Verde Grazzano troveranno Silvia Bellini pronta a mostrare qualche varietà rara e ricercata e fornire informazioni sulla coltivazione.

Definire raro lo Streptocarpus, ovvero la Violetta del Capo, davvero non si può. Ma l’omonimo vivaio ne propone cultivar originali, unici, ottenuti dalle sue ibridazioni e questi fiori di provenienza dall’Africa Australe e dal Madagascar vi stupiranno per i loro colori e le loro rosetta di foglie basali, corrugate e tormentose. Il medesimo vivaio propone a Verde Grazzano anche la sua strepitosa collezione di “Adenium”, anch’essa pianta   di provenienza africana e parte della famiglia delle Apocynaceae. Di una bellezza incredibile, è soprannominata “rosa del deserto” o “oleandro del Madagascar” a causa della somiglianza dei fiori. Alle nostre latitudini è perfetta e coloratissima pianta d’appartamento.

Fanno parte dell’immaginario allorché si parla di terre desertiche, africane o americane che siano, i cactus.  E a Verde Grazzano Planet Cactus espone la sua ricchissima varietà di cactacee e crassulacee, con attenzione particolare alle specie con fioriture autunnali quali lithops (“Pietre viventi”), faucaria, staphelie e tante altre dalle forme e i colori più insoliti.

Agrumi del Mediterraneo, hoya e ciliegi da fiore dall’Estremo Oriente, Streptcarpus e Adenium dall’Africa Australe, i cactus dalle aree desertiche dei diversi continenti. A Verde Grazzano è garantito un botanico giro del mondo!

SAVE THE DATE – la quarta edizione di Verde Grazzano vi attende dal venerdì 24 alla domenica 26 settembre al Parco del Castello di Grazzano Visconti (Pc).
 
Main sponsor: Allianz
Sponsor tecnico: Gervasoni Group
 
PER INFO:
ORARI venerdi 24/9 dalle 14.00 alle 19.00; sabato 25/9 e domenica 26/9 dalle 9.00 alle 19.00
BIGLIETTI: 10 Euro
TELEFONO 347-4650324
Condividi:

Redazione