Dopo essere stato presentato in occasione della 18° edizione delle Giornate degli Autori a Venezia, arriva in sala Il silenzio grande, film che segna il ritorno alla regia di Alessandro Gassmann. L’opera è tratta dall’omonima pièce teatrale di Maurizio De Giovanni, che firma anche la sceneggiatura insieme ad Andrea Ozza e lo stesso Gassmann.

Una storia segnata dai conflitti, gli equivoci, i confronti, le voci e i silenzi di una famiglia tanto eccezionale quanto, nel suo intimo, caotica e disfunzionale. Ad interpretare i protagonisti: Massimiliano Gallo, Margherita Buy e Marina Confalone, affiancati dalle giovani stelle nascenti Antonia Fotaras (Luna Nera, Il nome della rosa) ed Emanuele Linfatti (I predatori, L’ombra del figlio).

Il silenzio grande è prodotto da Paco Cinematografica di Isabella Cocuzza e Arturo Paglia in collaborazione con Vision Distribution, in collaborazione con Amazon Prime Video, SKY e Rai Cinema, oltre al contributo della Regione Campania - POR FESR Campania 2014-2020 Azione 3.3.2 - la collaborazione di Film Commission Regione Campania e con il sostegno della Regione Lazio – Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo. Una coproduzione italo-polacca Paco Cinematografica - Agresywna Banda. Il film sarà distribuito da Vision Distribution a partire dal 16 settembre.

SINOSSI - Villa Primic, un tempo lussuosa dimora, ora scricchiolante magione che sembra uscita da un racconto di fantasmi, è stata messa in vendita. Una decisione dolorosa, presa dalla signora Primic, Rose, e condivisa dai due eredi della fortuna dilapidata della famiglia, Massimiliano e Adele: l'unico che non è affatto contento è il capofamiglia, Valerio, che scoprirà di non aver mai davvero conosciuto i suoi cari e, forse, nemmeno se stesso, fino a raggiungere l’amara consapevolezza che vivere non significa essere vivi.

Condividi:

Redazione