È uscito oggi in digitale, in versione CD e LP, “THE ULTRA VIVID LAMENT” (Columbia / Sony), il 14° album in studio della rock band britannica MANIC STREET PREACHERS.
 
"The Ultra Vivid Lament" è una riflessione sull’isolamento, una condizione rappresentata nel disco come una stanza disordinata e annebbiata da ricordi spesso dolorosi, a cui si reagisce volgendo lo sguardo oltre una finestra e ammirando il paesaggio in cui si incontrano la terra e l’infinità del mare e del cielo.
 
L’album è stato anticipato da due singoli: "Orwellian", un brano che rispecchia il classico stile dei Manic Street Preachers e "The Secret He Had Missed", tre minuti e mezzo di una melodia unica, una traccia che brilla come se fosse catturata dai riflessi di una gigantesca strobosfera. La canzone è arricchita dalla splendida voce di Julia Cumming (Sunflower Bean) che risuona su una linea di pianoforte in stile ABBA e su una ritmica incalzante.
 
Le undici tracce di “Ultra Vivid Lament” sono caratterizzate da introspezione, rabbia silenziosa e melodie irresistibili. Elementi presenti ovunque, dal ronzio ambientale in apertura di "Snowing In Sapporo" fino all’incalzante duetto di "The Secret He Had Missed", in cui si immagina un dialogo tra due fratelli, gli artisti Augustus e Gwen John, passando per la profonda "Diapause" e il pensiero stoico di "Happy Bored Alone".
 
Musicalmente, "The Ultra Vivid Lament" si ispira a una serie di album che hanno influenzato la formazione della band (ABBA, post-Eno Roxy, the Bunnymen, REM dell'era Fables, Lodger) anche se resta evidente il tocco originale dell’unione unica di James Dean Bradfield, Nicky Wire e Sean Moore, che da oltre trent’anni formano una delle band rock'n'roll più brillanti del Regno Unito.
 
Questa la tracklist dell’album: “Still Snowing In Sapporo”, “Orwellian”, “The Secret He Had Missed”, “Quest For Ancient Colour”, “Don’t Let the Night Divide Us”, “Diapause”, “Complicated Illusions”, “Into The Waves of Love”, “Blank Diary Entry”, “Happy Bored Alone” e “Afterending”.
 
Prendendo le distanze dalla loro ultima pubblicazione (“Resistance is Futile” del 2018'), “The Ultra Vivid Lament” è il primo album dei Manic Street Preachers scritto al pianoforte e non alla chitarra. Il disco è stato registrato durante l'inverno 2020-21 in Galles tra il Rockfield di Monmouth e lo studio della band, il Door to the River a Newport, con il supporto dello storico collaboratore Dave Eringa (The Who) e mixato da David Wrench (Blossoms, Frank Ocean, Arlo Parks). L'album include due featuring: quello con Julia Cumming (Sunflower Bean) in "The Secret He Had Missed" e quello con Mark Lanegan in "Blank Diary Entry".
Condividi:

Redazione