MOX pubblica venerdì 19 giugno il nuovo singolo “Di notte” (Maciste Dischi – Polydor), in collaborazione con DENTE.

A pochi giorni dalla pubblicazione di “Mara” con la collaborazione dei Canova, il cantautore romano regala ancora una volta al proprio pubblico un brano intenso, intimo e personale, pensato per condividere senza filtri le emozioni più profonde, suscitate dalla malinconia e dalla solitudine che la notte porta con sé. I due artisti uniti in questo brano sembrano interpretare due facce della stessa anima.

Di notte parla di me – dichiara MOX– di quando e quanto a lungo ho scelto di vivere la notte. Di quando ho scelto di nascondermi in lei, come molti, per proteggermi dalla luce e dalla chiara coscienza di me stesso. É un pezzo scritto in un periodo molto diverso da quello attuale, che potrebbe rappresentare un definitivo risveglio alla luce, ma bisogna stare attenti a sfuggire alle sue braccia perché la notte è una sirena che ti attira a sé, è una pausa salvifica dalle responsabilità del giorno, è divertimento puro, è eccesso legittimato che porta pian piano a sentirsi incapace di vivere la luce come tutti gli altri. La gente che vive di notte arriva a non sentirsi come gli altri, o proprio per non sentirsi come gli altri sceglie di vivere di notte. In questo contesto, non immaginavo nessuno di più perfetto di Dente per cantare con me di questa patina magica che il buio conferisce alle cose e sono veramente orgoglioso di aver collaborato con uno degli artisti in vita che più ha influenzato la mia scrittura.

“Di notte” si avvale della partecipazione di DENTE, la cui voce e stile cantautorale arricchiscono il brano rendendolo unico nel suo genere. Con queste parole l’artista racconta la profonda stima nei confronti di MOX e l’entusiasmo nell’aver lavorato con lui:

Tra gli esordi degli ultimi anni, “Figurati l’amore” è uno dei più luminosi, Mox ha una voce bellissima e quell’attitudine un po’ retrò che mi ha prima incuriosito e subito dopo conquistato. Poi un giorno mi ha pure spiazzato chiedendomi di collaborare per una canzone, quindi per prima cosa ho detto di sì e poi ho ascoltato il pezzo. Il resto è venuto da sé, ci siamo fatti compagnia dentro a questa canzone di solitudine notturna.

“Di notte” viene pubblicato poche settimane dopo l’uscita di “Mara”, brano rivisitato in una nuova versione con la collaborazione dei CANOVA, e dopo il successo di “Fino a quando il cielo esiste”, pubblicato a marzo 2020 feat. FULMINACCI, singolo in cui i due artisti giocano con l’ironia e il sarcasmo nell’intento di sottolineare la necessità di un impegno personale e di comunità nei confronti del mondo che viviamo.

MOX, all’anagrafe Marco Santoro, scrive le canzoni che vorresti ascoltare. È romano, è romantico.
Musica nata da chitarra e voce, appassionata e contagiosa, coi piedi ben piantati a terra ma con lo sguardo smemorato di chi, per un soffio, ha appena perso il treno. Nelle orecchie ha i grandi cantautori italiani, il beat inglese e gli stornelli della tradizione. Mox ha tutta l’aria di essere appena uscito da un fumetto di Andrea Pazienza. Colorato, stralunato e luccicante, la sua voce è un groppo in gola, il suo mondo, fatto di piccole cose e paesaggi cinematografici, è privo di barocchismi inutili ma ha la presunzione di essere anche il tuo.

"Figurati l’amore" è il suo album di esordio, uscito il 7 dicembre 2018. Un disco raffinato e autorevole, autoironico, impegnato eppur leggero, dove il topos del sentimento è declinato in tutte le sue forme più disparate. La chitarra, grande protagonista di questo esordio discografico, è il fil rouge che ben salda e collega il cantautorato italiano alla freschezza di un musicista contemporaneo. A marzo 2020 l’artista ha pubblicato una nuova versione di “Brava”, in collaborazione con Dimartino, e “Fino a quando il cielo esiste”feat. Fulminacci. Il 29 maggio 2020 esce una nuova versione di “Mara”, impreziosita dalla collaborazione con i Canova.




Condividi:

Redazione