Scatta in anticipo per il caldo la raccolta delle olive in Italia con l’arrivo del primo olio nuovo Made in Italy del 2020, particolarmente atteso in un anno segnato dall’emergenza coronavirus che ha sconvolto produzione e mercati.

L’appuntamento è per venerdì 18 settembre a partire dalle ore 10 in Sicilia a Chiaramonte Gulfi (Ragusa), Contrada Piano D'Acqua 71, al Frantoio Cutrera con il “miracolo” della trasformazione delle olive in extravergine, prodotto simbolo della dieta mediterranea in tutto il mondo.

Per l’occasione sarà presentato il rapporto “L’olio italiano al tempo del Coronavirus” con le prime previsioni sul raccolto 2020-2021 elaborate da Coldiretti, Unaprol e Ismea con un focus anche sui consumi degli italiani e sulle prospettive future del settore. Insieme ad agricoltori, frantoiani e consumatori sarà presente il presidente dell’Unaprol - Consorzio Olivicolo Italiano David Granieri.

Condividi:

Redazione