Il cortometraggio Straniere cose di Andrea Petrillo, vincitore del Filming Italy Festival In Corto, sarà trasmesso venerdì 4 dicembre alle ore 12:00 su Rai Cinema Channel. Una grande opportunità e un’occasione di visibilità unica per il giovane attore e film-maker cagliaritano che si è aggiudicato questo premio dedicato ai corti cinematografici in collaborazione con l'Università degli Studi di Cagliari e la Regione Autonoma della Sardegna.

Un ringraziamento speciale va all’AD di Rai Cinema Paolo Del Brocco che ha fortemente voluto questa iniziativa, nata per supportare i giovani che sognano di fare della settima arte una professione.

Il tema fissato per questa seconda edizione – che ha contato su una presidentessa di giuria d’eccezione, Claudia Gerini – è stato “Ecologia, Ecosostenibilità, Sport ed Emergenza Climatica”. Un tema non casuale, in quanto le problematiche ambientali e una ricerca costante di soluzioni sono oggigiorno tra le più urgenti e globali. Non solo una riflessione sulla propagazione planetaria del contagio da Coronavirus e sulle ricadute socioeconomiche della pandemia ma anche sulle buone pratiche da adottare in tema di tutela ambientale, in quanto destinatari della salvaguardia di questo patrimonio che ci appartiene.

Nella cornice del Filming Italy Sardegna Festival, che si svolge all’interno del Forte Village Resort, il progetto si lega all’Academy Cinema ideata dal Professore Ordinario di Linguistica Italiana presso l'Università degli Studi di Cagliari, Massimo Arcangeli.

Il Filming Italy Sardegna Festival, ideato e diretto da Tiziana Rocca, è una manifestazione che si è affermata come unica nel suo genere perché lega per la prima volta Cinema e Televisione con proiezioni, incontri e presentazioni di film e serie televisive, coinvolgendo star italiane e internazionali e le più importanti distribuzioni e produzioni del piccolo e grande schermo insieme ai colossi dell’entertainment VOD e televisivo.

Sinossi - Attraverso la memoria frammentata di Francesco vediamo il ricordo di un pomeriggio dell'estate del ‘91 passato come un pellegrinaggio giocoso all'interno di Macchiareddu e nelle zone limitrofe, durante il turno di lavoro del padre nel polo industriale. Straniere Cose è il titolo del brano rap sperimentale di Mc Senius che da il nome al videoclip e cortometraggio. Il pezzo racconta attraverso un flusso di coscienza l'incontro della provincia sarda col modello globalizzante tardocapitalista e l'introiezione inevitabile dell'omologazione postmoderna alla civiltà dei consumi.

Condividi:

Redazione