Ecco il nuovo singolo con cui torna in scena la cantautrice siciliana Cassandra Raffaele. Si intitola “Sarà successo”, inno alla vita forte di quel romanticismo lirico dal suono ricamato dentro forti gusti retrò anche grazie alla produzione totalmente analogica firmata da Roberto Villa e da “L’Amor Mio Non Muore”. Canzone che mette in scena la faccia di Antongiulio, il tipico nerd italiano: interessante questo personaggio, questo simbolo che un poco appartiene a tutti noi, simbolo di quel certo modo che abbiamo di celebrare la nostra personale solitudine quando, ognuno per il suo motivo, ci stacchiamo dallo scorrere quotidiano delle cose. Resistenza o resilienza… oppure tanto altro ancora dentro le righe di questa nuova bellissima canzone di Cassandra Raffaele.

Nuovo singolo per la siciliana Cassandra Raffaele. Per prima cosa parliamo dei Nerd. Perché questa immagine sociale?
È un’immagine che mi rappresenta molto. È la bandiera di noi persone “smanettone”, ma non solo. Il mondo nerd è fatto spesso di solitudine , di stanze che diventano laboratori, gioco , curiosità e fame di conoscenza, di sfide personali, di riscatto, e al di là dell’aspetto fisico, che per molti forse, può risultare un po’ banale, il nerd è lo stato di una persona in perenne evoluzione. E mai come ora, ne ho potuto riconoscere e apprezzare un certo stato d’appartenenza

Parafrasando queste liriche: prima di pescare dentro questo mare gigante, quante onde davanti e quanto del tutto andrà perduto e quanto del tutto sarà sbagliato? Ma soprattutto… quanto è alto il prezzo da pagare? 
Ho nascosto per bene tra le metafore e le similitudine delle parole che ho scritto nel testo di “Sarà successo”, dubbi e paure per una vita il cui prezzo da pagare è non mollare nemmeno per un secondo, e mantenere il timone alto, seguendo la rotta, altrimenti sei perso. Abbandonare costa poco. Arrendersi è gratis. “Perseverare” non è mai in saldo di stagione e costa un botto. 

Ho scelto di pescare da questo passaggio un'immagine che ormai non è più verità. Oggi sembra solo che siano belle frasi morali contro una realtà che vuole tutto e subito. Il successo come il denaro. Cosa ne pensi?
Hai ragione. Se pensiamo alla vita come un’esperienza oraria, il successo lo è altrettanto. Sto facendo pratica dell’inverso. Ricerco l’anti-orario, il senza tempo. Sto cercando di fare palestra del duraturo, della lentezza, e per me che sono accelerata di natura è una fatica immensa. Sfido il carpe diem, che oggi al contrario non ci sta lasciando vivere i momenti ma sembra quasi che ce li stia togliendo.

Dunque “sarà successo” potremmo intenderlo anche in questa chiave di lettura? Successo come fama, come notorietà? Monito di speranza o di illusione? 
Chissà… Lascio a voi e a chi ascolta, la libertà di leggere tra le righe il proprio spunto. 

Parlando del ritorno in scena di Cassandra Raffaele: che storia stai vivendo dopo anni lontana dalle scene?
Sto vivendo una storia dove la musica si è presa gioco di me, e mi ha “costretto” a fermarmi e a farmi emozionare senza più timore. 

Condividi:

Redazione