I Sensi Vietati, all’anagrafe Federica Rasicci, è un progetto cantautorale nato nel gennaio del 2018. Attualmente in radio e disponibile su tutte le piattaforme di streaming il nuovo singolo dal titolo “Cocktail”. Il brano allude ad un legame sentimentale intricato, o meglio, imprevedibile; un ipotetico drink concepito a partire da ingredienti eterogenei ma non per questo incompatibili tra loro.

Il videoclip ufficiale di “Cocktail”, diretto da Andrea D’amico, vede per protagonisti due giovani intenti ad evitarsi vicendevolmente. I ragazzi si incontreranno soltanto alla fine del filmato senza rivolgersi la parola. I vari frames del videoclip si saldano tra loro attraverso le immagini di un drink che intende simboleggiare le differenze caratteriali che intercorrono tra i due; quelle «differenze» che a volte uniscono e altre volte separano.

 
 L'INTERVISTA

Perché sei “ Sensi Vietati”? 
Questo nome rappresenta una privazione a livello emotivo e sensoriale, che può essere rappresentato in vari modi nelle canzoni. Può essere paragonabile ad un blocco emotivo.

Cosa ti sta ispirando maggiormente in questo periodo?
In verità non sono stata molto ispirata in questo periodo, soprattutto lo scorso anno. A differenza di molti artisti ho scritto poco rispetto ai miei standard, ma ora sto lavorando molto.


“Cocktail” rappresenta rottura o continuità rispetto alla tua musica precedente?
Questo brano rappresenta a tutti gli effetti un distacco dai miei lavori precedenti, li sento più statici e fermi rispetto al dinamismo di questo lavoro e dei  futuri lavori.

Com’è autoprodursi?
Posso considerarla un’arma a doppio taglio: poiché è bello avere libertà di creare ma allo stesso tempo si ha paura di non farlo bene. Per fortuna ho un bellissimo rapporto con il mio produttore Claudio Bollini, che riesce a indirizzarmi sempre con le giuste maniere da professionista esperto.

Condividi:

Redazione