Pilade di Pier Paolo Pasolini e Chi non ha il suo minotauro? di Marguerite Yourcenar. Sono le due opere sulle quali hanno lavorato gli allievi del III e del II anno dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico per i due saggi in programma da martedì 30 marzo a giovedì 1 aprile, nella sede della scuola di teatro della Fondazione Inda, l’ex convento di San Francesco.

Gli studenti del terzo anno dell’Accademia concluderanno il triennio e si diplomeranno con un lavoro sull’opera di Pasolini pubblicata nel 1967. Gli allievi, nel corso dei tre anni di studi a Siracusa hanno affrontato un articolato programma che spazia dalle materie di base come la dizione, la tecnica della voce, il canto, il teatrodanza, ai laboratori di recitazione con registi e attori professionisti. Nel piano di studi del triennio anche materie come la commedia dell’arte, la recitazione in versi, la scherma scenica e poi ancora drammaturgia antica e storia del teatro classico. Gli studenti hanno poi la possibilità di debuttare al Teatro Greco di Siracusa nell’ambito delle rappresentazioni classiche. 

Il saggio degli allievi del terzo anno è in programma mercoledì 31 marzo e giovedì 1 aprile ed è diretto da Salvo Bitonti. Regista e drammaturgo, Bitonti ha diretto spettacoli presentati in Italia e nel mondo, è stato direttore dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino dove è attualmente docente di regia. A interpretare il testo di Pasolini saranno: Virginia Bianco, Spyros Chamilos, Serena Chiavetta, Federica Cinque, Rosario D’Aniello, Simona De Sarno, Manfredi Gimigliano, Giorgia Greco, Alessandro Mannini, Ornella Matranga, Francesca Piccolo e Gaia Viscuso. Le musiche sono di Dario Arcidiacono, il canto corale è curato da Simonetta Cartia, la scrittura fisica da Alessandra Fazzino, la tecnica vocale da Elena Polic Greco, gli allestimenti scenici da Toni Fanciullo.

Chi non ha il suo minotauro? di Marguerite Yourcenar è invece il testo presentato dagli allievi del II anno dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico. La regia è di Francesco Randazzo. Regista e drammaturgo, ha lavorato molto all’estero come regista e autore ed è stato fondatore e direttore artistico della Compagnia degli Ostinati – Officina Teatro. Il saggio è in programma domani, martedì 30 marzo nella sede dell’Inda. Protagonisti del lavoro teatrale sono: Giulia Acquasana, Livia Allegri, Guido Bison, Victoria Blondeau, Valentina Brancale, Irasema Carpinteri, Valentina Corrao, Gabriele Crisafulli, Matteo Dicannavo, Carolina Eusebietti, Manuel Fichera, Caterina Fontana, Lorenzo Iacuzio, Matteo Magatti, Roberto Marra, Rosaria Salvatico, Francesca Trianni, Gloria Trinci e Damiano Venuto.

I due saggi, a causa delle disposizioni del governo per il contenimento dell’emergenza sanitaria, saranno a porte chiuse ma verranno trasmessi dopo Pasqua sui profili social e sul canale YouTube della Fondazione Inda. 


Condividi:

Redazione