Io non voglio te è il singolo d’esordio di Matilda. Un brano che parla di rivincita, della capacità di saper dire basta ad una relazione ormai malsana, che causa soltanto dolore e non ha nulla a che fare con la parola “amore”. 

In tanti ci siamo ritrovati nella situazione che racconta la giovanissima Matilda (17enne cantautrice di Santarcangelo di Romagna), che ha deciso di mettere in musica i suoi sentimenti per superare il dolore al meglio e per esprimere il senso di manipolazione che ha provato.

“Sono molto emozionata per l’uscita del mio primo singolo”, dichiara Matilda. “Per la prima volta metto a nudo le mie emozioni e spero che le persone che stanno vivendo o hanno vissuto la mia stessa esperienza possano ritrovarsi nelle mie parole. Cantando riesco ad abbattere la mia timidezza ed esprimere i miei sentimenti, cosa che altrimenti troverei difficile fare.”

L'INTERVISTA

"Io non voglio te" è un brano con un testo molto maturo. Tu sei così giovane, hai vissuto l'esperienza che racconti nel brano sulla tua pelle?
Sì, “Io non voglio te” è un brano che ho scritto io e che parla di una mia relazione passata, descrivendone i momenti negativi. Guardandomi intorno, ho notato che la situazione che ho vissuto, in cui mi sono sentita manipolata, sminuita dalla persona che diceva di amarmi, capita molto spesso soprattutto nelle donne. Quindi volevo portare un’idea di forza, la capacità di dire basta ad una relazione che fa male perchè se fa male, non è amore.

Parteciperesti ad un talent show?
Mi piacerebbe tantissimo! Il palco è la mia casa, non vedo l’ora di poterne calcare un altro!

Quale pensi sia il punto di forza della tua musica?
Penso che i punti di forza nella mia musica siano sia il contenuto sia la voce. 

Quali sono le tue altre passioni oltre al canto e perché?
Il canto è da sempre la mia più grande passione e con questo, tutto ciò che può essere relativo alla musica. Per esempio mi piace tantissimo ballare.

Hai dei nuovi progetti in cantiere?
Sì, sto già lavorando su un altro singolo più orientato sul genere soul. Non vedo l’ora di farvelo sentire!

Condividi:

Redazione