L’oscuro passato di Fabrizio come studente di giurisprudenza e il suo primo lavoro da rider, le prime passioni di Claudio tra paleontologia e film di fantascienza fino alla deriva vegana. Fenomeno comico del web, Le Coliche incontrano il pubblico romano in due occasioni speciali per presentare il loro tragicomico esordio in libreria: “Come il mal di pancia”, edito da Mondadori Electa. Giovedì 10 giugno alle ore 20 inaugurano la stagione estiva del Sessantotto Village, il festival gratuito e all’aperto nel cuore di Monte Sacro (Via Corrado Alvaro), dove tra sketch e battute parleranno del loro primo lavoro in veste di scrittori; sabato 12 giugno alle ore 18,30 sono alla libreria Borri Books International presso la Stazione Termini per il primo firmacopie in presenza (previa prenotazione sul sito https://bit.ly/3ioLZvO).

Dopo averci alleggerito il lockdown con le parodie di Giuseppe Conte, mostrato Alberto Angela come mai si era visto, svelato la verità dietro i The Giornalisti e raccontato i lati più oscuri della loro Roma, nel loro primo libro Le Coliche escono da smartphone e pc con un racconto brillante e pungente che svela dettagli inediti della loro vita con ironia e sarcasmo, capace di affrontare con serietà le tematiche più delicate, dalla famiglia all’amore.

Webstar e webcreator, attori e autori, registi, le Coliche hanno nel DNA un fantasioso eclettismo e la capacità unica di fotografare l’attualità che li circonda. Un solo credo: ironizzare su chi si prende troppo sul serio, sé stessi all’occorrenza. Ribattezzati “i Fratelli Marx del web italiano”, legati da un’innegabile parentela sono i due volti Fabrizio e Claudio Colica, guidati dall’abile regia di Giacomo Spaconi. Un trio consolidato e affiatato che ha raggiunto 200 milioni di visualizzazioni sui canali social grazie a parodie e cilp comiche che non risparmiamo i personaggi e i trend del momento, fortemente ancorati alle manie e perversioni della vita di tutti i giorni.

Proprio la realtà quotidiana è al centro del loro primo libro. Paragrafi costruiti come i capitoli della vita: famiglia, scuola, amicizia, lavoro, cibo e vacanze. Ognuno ideato e pensato separatamente, Claudio e Fabrizio scrivono l’uno all’insaputa dell’altro due versioni di quella che in fondo è un’unica storia: quella di due fratelli, uniti da una profonda diversità. Due anni e mezzo a separarli, una vita intera da spartire. Vestiti, giacche, mutande e adesso anche un libro. Ma, si sa, dividere tutto, proprio tutto, non è sempre facile. Anzi, a volte è un vero e proprio inferno. I fratelli Colica riavvolgono il filo della memoria e tornano indietro nel tempo, all’epoca della scuola, dei primi amori e dei primi lavoretti, e ci regalano un diario dei ricordi inedito e straordinariamente spassoso sul significato dell’essere fratelli. Fratelli per sbaglio.

Claudio Colica, classe 1988; Fabrizio Colica, classe 1991 e Giacomo Spaconi, 1989, sono i creatori del progetto editoriale Le Coliche.

Condividi:

Redazione