Le graduatorie del Ministero della Cultura a sostegno dei circuiti del jazz, delle bande e dei cori hanno premiato il MEI di Faenza, che tornerà per la sua ventiseiesima edizione dall’1 al 3 ottobre.

Il MEI ha vinto due bandi, in partnership con l’Associazione Teatro dell’Ascolto, per il MEI Superstage Jazz Under 35 (contest alla scoperta di nuovi talenti del jazz e in partnership con il Tavolo Permanente delle Bande Musicali) e per l’arrangiamento di un brano di Riz Ortolani, intitolato RiarrangiaRiz, a cura di Ensemble di Fiati dei Conservatori Italiani.      

Questi due riconoscimenti confermano il valore del MEI a livello nazionale come importantissima realtà di scouting e di innovazione musicale in ogni ambito.

Il “MEI Superstage Jazz” è un contest, organizzato da Materiali Musicali in collaborazione con l’Associazione Teatro dell’Ascolto e con il sostegno del Ministero della Cultura, che permetterà al vincitore di esibirsi sul palco della più nota kermesse indipendente italiana.

Al concorso, a titolo totalmente gratuito, possono partecipare tutti gli artisti jazz under 35 (singoli o band, per le band l’età media non deve oltrepassare i 35 anni) residenti in Italia.

Per partecipare sarà sufficiente inviare una mail all’indirizzo mei@materialimusicali.it con le seguenti informazioni:
- Oggetto: Adesione a MEI Superstage Jazz
- I dati e i recapiti dei candidati del gruppo o dell’artista oltre al caricamento di uno o più brani rappresentativi.
- Curriculum artistico del gruppo o dell’artista con eventuali link e foto.
- Il brano inedito e originale in formato mp3 wetransfer con cui si vuole concorrere indicando con precisione il titolo del brano.

È possibile iscriversi fino al 10 settembre 2021, in seguito la direzione artistica, coordinata da Paolo Damiani con la collaborazione di Giordano Sangiorgi, potrà scegliere fino a un massimo di otto finalisti. I finalisti saranno votati da un gruppo di giornalisti e operatori del circuito del Forum del Giornalismo Musicale e del circuito dell’Agimp, legati al circuito del MEI, insieme alle selezioni indicate dai coordinatori affiancatati dagli esperti del Combo Jazz. Al termine l’artista e/o gruppo più votato che risulterà vincitore del contest e potrà esibirsi al MEI2021 di Faenza. Al vincitore sarà offerta la stampa di 300 CD, la partecipazione a festival ed altri premi.

“RiarrangiaRiz”, il contest realizzato in collaborazione con il MEI, dedicato alla riscoperta della creatività del grande Riz Ortolani, sta chiamando a raccolta compositori e arrangiatori, invitandoli ad offrire la propria personale rilettura del grande compositore pescarese.

Fra le iniziative collaterali e fuori concorso, il Tavolo Permanente delle Federazioni Bandistiche Italiane ha deciso di promuovere, in collaborazione con il direttore artistico Renato Marengo responsabile del contest RiarrangiaRiz e con la Fondazione Riz Ortolani, l’assegnazione di un Premio speciale agli autori, che ancora studiano al conservatorio, dei migliori arrangiamenti di brani di Riz Ortolani per un ensemble di Fiati e Percussioni. I brani a cui gli allievi potranno ispirarsi sono gli stessi messi in gioco dal Contest RiarrangiaRiz. Il brano in questione, qualora le condizioni Covid lo permettano, potrà essere eseguito sul Palco del MEI, partner artistico del Contest, da uno dei gruppi aderenti al Tavolo Permanente delle Federazioni Bandistiche Italiane in occasione dell’assegnazione del premio stesso.

I brani migliori, inoltre, verranno registrati a cura dell’associazione culturale Chez Donella di Donella Del Monaco (Treviso) e messi online da Materiali Musicali in collaborazione della Fondazione Ortolani stessa. Anche in questo caso, ovviamente, la suddetta registrazione avverrà nei tempi e nei modi consequenziali alla situazione pandemica.

Torna anche quest’anno con la sua quinta edizione il “Premio dei Premi”, il contest che riunisce i vincitori dei concorsi italiani di canzone d’autore. L’appuntamento è per sabato 2 ottobre al Teatro Masini di Faenza.

A confrontarsi quest’anno saranno: Asteria (per il Premio Bindi), Nervi (per il Premio Buscaglione), Monica Sannino (per il Premio Bianca d’Aponte), Jamila (per il Premio De André), Marcello Graduato (per il Premio Pigro – Ivan Graziani), Andrea Santelli (per il Premio Je so’ pazzo, dedicato a Pino Daniele) e Marta Frigo (per il Premio Lelio Luttazzi). Ognuno dei partecipanti proporrà, come sempre, un brano proprio ed una cover di un protagonista della musica italiana, in una sorta di passaggio di testimone.

Nella serata saranno presenti in veste di ospiti anche importanti artisti del panorama musicale del nostro Paese. Un’ampia e prestigiosa giuria di giornalisti e addetti ai lavori decreterà il vincitore del “Premio dei premi” 2021.

Le prime edizioni dell’iniziativa, ideata e diretta da Enrico Deregibus e Giordano Sangiorgi, sono state vinte da Roberta Giallo (2017), Daniela Pes (2018), Chiara Effe (2019), Luca Guidi (2020), mentre una prima sperimentale edizione nel 2008 aveva visto la vittoria di Ettore Giuradei. Roberta Giallo sarà anche fra i presentatori della serata, insieme a Enrico Deregibus.

Il Maestro Enrico Melodia vince il “Mozart Indipendente”, il primo contest ideato dall’Associazione Mozart Italia (sede di Bologna), in collaborazione con l’etichetta indipendente Wall Records e con il MEI.

Una commissione formata da diversi giurati facenti parte delle varie istituzioni citate, ha visionato  e ascoltato una serie di progetti pervenuti da ogni parte del mondo e ha decretato la vittoria di Enrico Melodia con la farsa comica "L'amor Nolente". Quest'opera ha suscitato le simpatie della commissione per il metodo compositivo, la leggerezza dell'armonia, la trama fresca e divertente e la fruibilità atta ad avvicinare anche “nuove orecchie" all'ambito lirico e classico.

Il 2 ottobre, durante il M.E.I., il Maestro italiano esporrà il progetto.

Menzione speciale ha ricevuto il compositore Carlo Maria Barracano per i contenuti dei suoi progetti e nella stessa serata a Faenza ritirerà una targa, consegnata dalle varie istituzioni selezionatrici.

Si ricorda inoltre che il vincitore otterrà un contratto discografico con la Wall Records, che ne pubblicherà partitura, spartito canto e pianoforte ed eventuali CD/DVD in distribuzione, mentre l’Associazione Mozart Italia (sede di Bologna)  proporrà un contratto di rappresentazione dell’opera vincitrice, che verrà messa in scena durante il Mozart Italia Festival 2021-2022.

Condividi:

Barbara Scardilli