Era il 2 agosto del 1980 quando, alle 10.25, nella sala d’aspetto della seconda classe della stazione ferroviaria di Bologna scoppiò un ordigno a tempo, uccidendo 85 persone e ferendone oltre 200. Si tratta del più grave atto terroristico avvenuto in Italia nel secondo dopoguerra. La Rai, a quarantuno anni di distanza, ricorderà quei momenti, proporrà dirette e racconterà le indagini della magistratura. Lunedì 2 agosto Rai1 ne ripercorrerà la storia sia in Uno Mattina (ore 7.05) sia in Estate in diretta (15.40), mentre Rai3 presenterà uno speciale condotto da Franco Di Mare, ‘Una mattina d’agosto’, con ospiti, testimonianze, e le immagini di quel giorno. La redazione della Tgr Emilia Romagna, fin dal 30 luglio, garantirà un’ampia copertura di tutte le iniziative proponendo anche il punto sul processo ai mandanti della strage, in pieno svolgimento in questi mesi a Bologna.  Anche la Tgr Puglia seguirà la tradizionale manifestazione in ricordo delle vittime della strage perché la Puglia, dopo Bologna, è stata la regione che ha avuto più vittime, sette. Per la radio invece, il 31 luglio, su Radio1 alle 8.30, sarà Inviato Speciale a ricordare la Giornata.

A Rai5 e Radio3, invece, il compito di proporre la diretta della XXVII edizione del Concorso Internazionale di Composizione, alle 21.15 da Piazza Maggiore di Bologna, con la commemorazione delle vittime di tutte le stragi, e in particolare quelle della strage della stazione di Bologna. A dirigere l’Orchestra del Teatro Comunale sarà il Maestro Marco Angius.

Attive anche le altre testate giornalistiche della Rai: dal Tg1 al Tg2 e Tg3, riproporranno immagini e servizi sulla strage del 1980. Rainews24 manderà in onda fin dal 30 luglio, degli speciali dal titolo ‘Spotlight’ fornendo anche ampie finestre informative sulle commemorazioni che si terranno il 2 agosto con l’inviato Stefano Corradino. Radio1 ricorderà la Strage di Bologna con servizi dedicati nelle principali  edizioni del giornali radio e nel pomeriggio, alle 18.30, a Zapping con approfondimenti che ripercorreranno i fatti drammatici della strage, la vicenda giudiziaria lunga e complessa e le storie personali attraverso le voci più significative: l’Associazione dei parenti delle vittime, magistrati, giornalisti e Istituzioni.

Il 2 agosto, in terza serata su Rai Premium, il documentario ‘La strage di Bologna’ firmato da Carlo Lucarelli, mentre su Rai Storia saranno gli interventi – anche in immagini – a partire dalla mezzanotte del 30 luglio. A chiudere la programmazione del canale ‘Bologna, 2 agosto 1980’ programmato per le 23.10. Rai Storia ricorderà così la strage con un racconto corale, un mosaico di memorie e ricordi affidato a chi in quella giornata ha visto stravolgere la propria vita. Gente comune, lavoratori, vacanzieri, turisti, che hanno subito nel corpo e nell'animo le ferite di quell'esplosione, e con queste hanno fatto i conti per tutta la vita. Il 1 agosto alle 18.30, verrà riproposta la registrazione live "Lectura Dantis" che Carmelo Bene offrì la sera del 31 luglio 1981, a un anno dalla strage sotto la splendida cornice delle Torri di Bologna.

Approfondimenti anche sul portale di Rai Cultura dove sarà visibile il Web Doc “La Strage di Bologna”: il fatto, i processi, le vittime, le inchieste e i media dell’epoca.  Per non dimenticare e saperne di più sul 2 agosto 1980: https://www.raicultura.it/webdoc/strage-bologna. Lo stesso portale Rai Cultura e le pagine social rilanceranno l’offerta tv.

Su RaiPlay, nella sezione Learning, verrà proposta una playlist che raccoglierà alcuni tra i programmi e gli speciali più significativi trasmessi dalla Rai nel corso degli ultimi quarant’anni per raccontare la strage avvenuta alla stazione di Bologna: lo speciale de La Grande Storia "Bologna, 2 agosto 1980. La Strage", due puntate speciali de “La notte della Repubblica”, la narrazione di Lucarelli che indaga questo terribile atto terroristico nel suo programma “Blu Notte”, l’inchiesta del 2020 di “Chi l'ha visto”, una puntata di “Report” che svela un retroscena inedito sui fatti del 2 agosto dell'80, ma anche una puntata di “Sottovoce” di Gigi Marzullo. Di seguito l’elenco completo dei contenuti presenti nella playlist: La Grande Storia: Bologna; 2 agosto 1980 - La strage; La notte della Repubblica - 25 anni dopo - p16 La strage di Bologna; Blu notte - La Strage di Bologna; Sottovoce - Speciale Sottovoce - La strage di Bologna; Pertini a Bologna dopo la strage della stazione;  Chi l'ha visto - La strage di Bologna: i resti non sono di Maria Fresu; Chi l'ha visto - Nuova inchiesta sulla strage di Bologna. Quel volto tra la folla; Unomattina Estate - 2 agosto 1980: la strage di Bologna; Unomattina Estate - "Due mogli" e la strage di Bologna; La notte della Repubblica - Le stragi di Bologna e del Rapido 904; Report - Il virus nero (all'interno della puntata un retroscena inedito sulla Strage di Bologna del 2 agosto 1980); Memorie - Fatti e persone da ricordare - Bologna, 2 agosto 1980. Un grido innocente.  Inoltre, nel catalogo dei Programmi di RaiPlay sono disponibili due importanti speciali: “Una mattina d'agosto” di Franco Di Mare e “2 Agosto 1980: un giorno nella vita” di Carlo Lucarelli.  Infine, nella sezione Teche saranno pubblicati l’antologia “Bologna, 2 agosto 1980” https://www.raiplay.it/programmi/bologna2agosto1980 e il documentario d’archivio “La bomba” prodotto nel 2020 da Rai Teche.

Condividi:

Redazione