Dopo la pubblicazione dei brani “Mosca” e “30 In Hotel”, esce venerdì 19 novembre “perché mi guardi così” (Polydor/Universal Music), il nuovo singolo di FRADA, prodotto da Kyv e già disponibile in presave.

“perché mi guardi così” è uno sfogo personale, in cui l’artista rivendica la libertà di espressione e, soprattutto, di “Essere”. Riferendosi alla ragazza amata, FRADA invita a ignorare le critiche non costruttive, a non annegare nelle paranoie che sorgono per piacere agli altri e a non giudicare. La libertà di poter esprimere se stessi torna qui come un tema ricorrente, molto caro all’artista e già presente in “Mosca”. Poter essere chi si è realmente viene difeso e reclamato con grinta attraverso i versi, che con la loro carica di energia coprono tutti pensieri negativi.

Nella traccia il testo di FRADA e la musica di Kyv (Vincenzo Centrella) si fondono toccando il punto di massima coesione. La chitarra elettrica e la batteria creano un sound pop-rock travolgente, che arriva ad esplodere in un ritornello che valorizza il timbro graffiato e le capacità canore dell’artista.

Biografia - Francesco D’Agostino, in arte FRADA, classe 2000 e originario della provincia di Avellino, coltiva la passione della musica sin da bambino grazie anche al fratello Giovanni, che lo ha avvicinato al mondo del classic rock e dell’hip hop. A 17 anni inizia a scrivere e pubblicare i primi pezzi al piano. Nel 2019 riscuote un discreto successo con il brano “Felpa blu” (prodotta da Axel Neiz) che ha raggiunto ormai mezzo milione di stream tanto da permettergli di esibirsi dal vivo in apertura ai concerti di Franco126 e Venerus. Nel giugno 2021 pubblica il suo primo singolo, “Mosca”, con Polydor/Universal Music, seguito da “30 In Hotel”, uscito a settembre.

Condividi:

Redazione