Su Focus, sabato 11 dicembre, dalle ore 10.15, per 16 ore no-stop, palinsesto interamente dedicato alla XVIII «Giornata Internazionale della Montagna».
 
Centrale, alle ore 21.15, Sfida al G.1 - Avventura estrema, produzione originale ed esclusiva che racconta la sfida al Gasherbrum 1 (11esima montagna più alta della Terra, nel nord del Pakistan) lanciata da Marco Confortola e Mario Vielmo. Tra riprese esclusive e confessioni emozionanti, il tentativo dei due è culminato con la rinuncia di Confortola e la conquista della vetta di Vielmo. 
 
Dopo lo stop forzato a causa della pandemia, continue aperture e chiusure delle frontiere pachistane ai voli dall’Italia, Confortola e Vielmo, per vie e con organizzazioni diverse, sono approdati al campo base del G.1 e hanno deciso di darsi una mano ad attrezzare la via alla vetta.
 
Una sfida al maltempo e agli effetti devastanti del cambiamento climatico, con ghiacciai ormai ai limiti dell’impraticabilità e passaggi a rischio valanghe.
 
La qualità tecnica di Confortola e di Vielmo viene messa a dura prova, così come la pazienza: nevicate abbondanti seppelliscono più volte i campi avanzati e l’attraversamento di ponti di neve, così come i passaggi messi a rischio da frane e valanghe sono all’ordine del giorno.
 
Quando arriva il momento dell’attacco alla cima, i due decidono ciascuno in autonomia la propria strategia. Confortola arriva a 300 metri dalla vetta, si rende conto delle insidie potenzialmente mortali che lo attendono e decide, in tutta coscienza, di tornare indietro.
Vielmo, che è più indietro, incrocia il collega mentre sta scendendo, ne comprende le motivazioni ma decide di proseguire per capire se la via si sia nel frattempo liberata e se la parte finale dell’avvicinamento alla vetta, seppur rischiosa, si presenti in condizioni da essere affrontata.
 
Due percezioni differenti della montagna.
Due valutazioni opposte su quanto sia lecito forzare il limite.

Condividi:

Redazione