PLURIBALL è il nuovo album di FRANCESCO ANSELMO in uscita il 21 gennaio. Si tratta del secondo disco del cantautore siciliano, che segue il fortunato esordio del 2018, “Il gioco della sorte”: un lavoro ben accolto dalla critica che lo elegge fra i cinque album d’esordio più belli dell’anno, selezionandolo fra i finalisti delle Targhe Tenco 2018 nella categoria “Miglior opera prima”.

Profondamente legato alla sua terra natia e alla musica popolare, Francesco Anselmo nel 2012 fonda l’orchestra siciliana Treis Akria, di cui è voce e chitarra. Parallelamente inizia a lavorare a una sua produzione discografica da solista, ottenendo diversi riconoscimenti, tra cui la vittoria del “Festival della Canzone Popolare D’autore” – Premio Giorgio Nataletti 2017, e realizzando diversi tour in giro per l’Italia, durante i quali ha avuto anche l’occasione di aprire le date di Nino Frassica al Teatro di Verdura di Palermo e i concerti di artisti come Max Gazzè e Bandabardò. Nel 2019 è vincitore insieme al collettivo artistico Adoriza della Targa Tenco per il ‘Miglior album a progetto’ dell’anno con il lavoro “Viaggio in Italia. Cantando le nostre radici”.

Con una scrittura fresca, consapevole ed attuale, Francesco Anselmo si muove agilmente tra le influenze cantautoriali e le sonorità elettroniche del momento.

Il risultato è “Pluriball”: un album che si rivolge alle ultime generazioni, raccontando i luoghi della quotidianità, le emozioni contrastanti dei giovani e di chi si ritrova a dover affrontare le nuove sfide della vita. Nel disco si avverte l’urgenza di ricercare novità sonore e la maturità dei testi lascia intendere tutti gli obiettivi futuri dell’artista.

FRANCESCO ANSELMO PARLA DEL DISCO “PLURIBALL”
Pluriball è una condizione generazionale di esistenza. La mia generazione, quella nata negli anni 90’, si sta trovando a vivere in una società così reazionaria e mutevole da rendere incerta ogni scelta, ogni mossa. Questo disco racconta come questa generazione, la generazione dei perenni fuori sede, si sta adattando a questi cambiamenti; a queste instabilità nel lavoro, nell’amore, nei domicili.
Di come trova sempre la forza e la volontà per andare oltre.
Ma intanto il tempo passa e proviamo a non affezionarci a niente e ci ritroviamo sempre a metà strada tra il cambiamento e la voglia di restare, rimanendo così incartati nel pluriball e sempre pronti ad un nuovo trasloco.
 
TRACKLIST “PLURIBALL”
01. Arredamenti
02. Satelliti di condominio
03. Pluriball
04. Davanzali
05. Equilibrio verticale
06. Pene in scatola
07. Savastin
08. Lo dici veramente
09. Fiammifero
Condividi:

Redazione