“bootleg #3” è il nuovo album dal vivo di Giulio Casale, il primo della carriera solista per l’ex voce degli Estra. Il disco uscirà il prossimo 3 luglio in tutti gli store digitali (pre-save link)  mentre una versione CD in edizione limitata è già in vendita esclusivamente sul sito giuliocasale.com (anteprima di 100 copie autografate) e successivamente su vrec.it

“bootleg #3” non è un semplice album live bensì un compendio delle diverse energie del cantautore e attore trevigiano. Nel disco vivono tre anime diverse abilmente amalgamate: l’ultimo album di inediti “Inexorable” uscito l’anno scorso in cd e vinile, il meraviglioso spettacolo “Le notti bianche” da cui è estratta la bellissima rivisitazione di “Cosa sono le nuvole” di Modugno/Pasolini, e lo spettacolo “Frammenti di un discorso poetico”, una suite jazzata di musiche e parole insieme a Nicola Alesini. Da quest’ultimo spettacolo, andato in scena una sola unica volta, sono estratti i brani “The Golden Way” (di David Sylvian), “Incubo numero zero” (di Claudio Lolli), e “Le città invisibili” recitato dal libro di Italo Calvino. Quattro le location scelte per le registrazioni: il Teatro Vittoria di Roma, il Biko Club di Milano, l’ Hard Rock Cafe di Firenze ed il Panic Jazz Club di Marostica (VI).

«In questi mesi di apparente silenzio abbiamo riordinato archivi nei quali c’è tutto – afferma Casale – e non abbiamo niente: rinvenute memorie, sorrisi, ciglia aggrottate poche. Emerge prepotente un filo inatteso e frammentato, che abbiamo provato a riannodare. Ci siamo ritrovati con quasi un’ora di musica con una dignità e un senso, registrata dal vivo nel corso dell’ultimo anno. Le abbiamo dato un nome: “bootleg #3”. Un disco pirata. Contiene brani dell’Inexorable Trio, con Alessandro Grazian ed Emanuele Alosi, altri dall’unico concerto con Nicola Alesini, qualcosa dal palco de “Le notti bianche”, un’incursione solista-punk che sta in piedi per miracolo – ma erano Giorni Storici, sappiamo. Recuperato e ricucito amorevolmente in parte da Grazian, in parte da Marco Olivotto, con la luce dorata di Raffaella Vismara in copertina, il supporto generoso di David Bonato di VREC Music Label –e quanti altri».

Molto più di un semplice disco dal vivo, una vera e propria fotografia di un artista e poeta dei nostri tempi.

Tracklist: 1.cosa sono le nuvole; 2. tutto cadeva;  3. sono corpo; 4. incubo numero zero; 5. apritemi; 6. un minuto; 7. ammirarti infinita; 8. un giorno storico; 9. soltanto un video; 10. the golden way; 11. le città invisibili; 12. resto io.
Condividi:

Redazione