Il primo festival estivo ad aprire e, con ogni probabilità, l’ultimo a chiudere. Forte del successo riscosso in queste settimane, Estate Fiesolana 2020 aggiunge una ricca sezione settembrina al programma annunciato. Gio Evan, Claudio Bisio & Gigio Alberti, Boosta, Francesca Michielin, Lucio Corsi, Alessandro Benvenuti, Alessandro Riccio, Colapesce & Dimartino, Andrea Bosca sono solo alcuni ospiti di questa nuova tranche in programma al Teatro Romano di Fiesole (Firenze).

Scrittore, cantante e poeta venato di sapiente umorismo, Gio Evan approda lunedì 31 agosto con “Albero ma estro”, lo spettacolo che… non arriva alla radice delle cose ma si ferma sui frutti. Con lui sul palco le chitarre acustiche di Giacomo Oro & Alfredo Gentili.

“Firenze segna - Racconti dalle viscere della parola in musica” è il titolo della serata di martedì primo settembre che vede insieme Massimiliano Larocca, il duo Magosanto, Giorgia Del Mese e La Mia S'ignora: cantautori e musicisti da sempre sospesi tra suoni, letteratura e profondità di pensiero, tutti gravitanti intorno all’associazione culturale La Chute.

Altra famiglia, quella dell’etichetta Supernova Dischi, sabato 5 settembre al Teatro Romano con alcune punte di diamante del suo roster, votato all’RnB e alle sue infinite declinazioni: No-run, nicòl, Jungle Giulia, Ethan, Giova.

59 giorni di lockdown. 59 pagine di diario di un autore attore che privato del suo naturale habitat, il palcoscenico, esce dalla sua proverbiale ritrosia per raccontarsi con disarmante sincerità. Sogni e bisogni, ricordi e crudeltà, fantasie e humor di Alessandro Benvenuti, in scena lunedì 7 settembre con “Panico ma rosa - Dal diario di un non intubabile”.

La musica non si ferma. Francesca Michielin lo ripete dall’inizio di questi tempi difficili e lo ribadisce il progetto live “Spazi Sonori”, in programma martedì 8 settembre all’Estate Fiesolana. Con lei il polistrumentista Francesco Arcuri ed Ernesto Lopez alle percussioni: atmosfere electro-pop ma anche strutture melodiche dal sapore orchestrale, urban rock dalle mille sfaccettature multiculturali. La scaletta ripercorre e rielabora la storia musicale di Francesca, gli esordi, le canzoni più famose, i singoli dell’ultimo album “Feat (Stato Di Natura)”, dedicato all’importanza dell’incontro di mondi apparentemente diversi.

Un affresco dell’Italia nel dopoguerra, tra le righe dell’ultimo romanzo di Cesare Pavese: “La luna e i falò” è lo spettacolo teatrale che mercoledì 9 settembre vede protagonista l’attore Andrea Bosca, diretto da Paolo Briguglia: il ritorno di Anguilla dalle Americhe, un confronto tra passato e presente, tra senso di smarrimento e di appartenenza. Di straordinaria contemporaneità.

Giovedì 10 settembre terza replica di “Gli anni Verdi”, insieme all’attore Alessandro Riccio e agli archi e ai fiati dell’Orchestra della Toscana: musica, storia e comicità, un accordo perfetto nel segno di Giuseppe Verdi, ritratto nei suoi ultimi, impetuosi, anni di vita.

Colapesce e Dimartino. Lorenzo e Antonio. Due amici. Due dei migliori cantautori della nuova generazione, che hanno unito le forze nell’album “I mortali”: indole ispiratissima, forza espressiva in linea con i tempi, per raccontare storie ed emozioni come solo i poeti: appuntamento sabato 12 settembre, sempre al Teatro Romano di Fiesole (si recupera il concerto dello scorso aprile al Teatro Puccini di Firenze, restano validi i biglietti già venduti).

All’anagrafe fa Davide Dileo, per tutti è Boosta, tastierista dei Subsonica, scrittore e compositore. Se esiste una colonna sonora dei pensieri che volano nell’estate più strana del secolo, lui è qui per suonarcela di santa ragione. Martedì 15 settembre porta all’Estate Fiesolana un concerto passeggiato lungo i sentieri meno battuti della musica contemporanea del 900 e le pietre miliari del suo repertorio pianistico. Con qualche anteprima del nuovo disco.

Altro tuffo nel nuovo cantautorato, quello di Lucio Corsi, che mercoledì 16 settembre presenta a Fiesole “Cosa faremo da grandi?”, l’ultimo, ottimo album: lo stile narrativo unico di cantastorie incontra la vampa glam rock, clonando uno spettacolo poetico e al tempo stesso dinamico.

Giovedì 17 settembre spazio alla leggenda: i Massimo Volume di Emidio Clementi hanno marchiato a fuoco la scena alternativa italiana, fondendo post-rock e letteratura. Narrazione cruda e diretta che affida a brevi tratteggi la definizione di racconti personali che divengono universali. 

Ma tu sei felice? A chiedercelo - e a chiederselo - sono Claudio Bisio e Gigio Alberti nello spettacolo teatrale nato dal libro di Federico Baccomo. Tutto è nato durante il lockdown come format a metà tra la lettura teatrale e la serie web. Dallo schermo al palco il passo è stato breve e venerdì 18 settembre sarà la volta del Teatro Romano di Fiesole. Due uomini seduti al bar. Parlano, parlano... Di tutto, mogli e parenti, avventure e tradimenti…

Inizio spettacoli ore 21,15. Il biglietti sono disponibili nei punti vendita Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (escluse Coop), alla cassa del Teatro Romano (orario 10/18 - tel. 055.5961293) online su www.estatefiesolana.it e www.ticketone.it. I portatori di handicap possono acquistare un biglietto specifico scrivendo a info@prgfirenze.it. Biglietti ridotti per i residenti di Fiesole.

Info tel. 055.667566 - www.estatefiesolana.it

ESTATE FIESOLANA 2020 – Organizzata da Prg e Music Pool unitamente al Comune di Fiesole, Estate Fiesolana 2020 è realizzata con il contributo di Dorin, Chianti Banca, Unicoop Firenze, Le Chiantigiane, Il Salviatino, Sammontana. In collaborazione con Teatro Puccini e Ort-Orchestra della Toscana.
Condividi:

Redazione