Esce in radio il 9 ottobre “Certi Uomini”, un nuovo brano estratto da “Forever”, il primo progetto solista di Francesco Bianconi che verrà pubblicato il 16 ottobre da Ponderosa Music Records/BMG.

Anticipato dall'uscita dei brani “Il Bene” e “L'abisso”, “Forever” è un album universale e probabilmente senza tempo, dove l’unica cosa che conta veramente, sono le canzoni.

“Certi Uomini”, come racconta Bianconi, “È una canzone scritta di getto, dopo una cena in cui qualcuno dei partecipanti si chiedeva quale fosse il motore del mondo e che cosa spingesse gli esseri umani a compiere determinate azioni. È una canzone di vita, di febbricitante desiderio di vita, direi. E forse anche di ricerca di qualcosa di meno transitorio, di un’origine, di un assoluto.

Musicalmente è molto semplice, e mi piace proprio perché è una folk song che si potrebbe anche cantare in strada, chitarra e voce.

Come in tutto il resto del disco, anche qui ci sono gli archi del Balanescu Quartet. Il pianoforte è suonato da Thomas Bartlett (collaboratore di Saint Vincent, Antony and The Johnsons, Sufjan Stevens), mentre Amedeo Pace suona un arpeggio di chitarra elettrica dal secondo inciso in poi, Ivan Rossi il Minimoog, io la celesta e Mirco Mariani l’Ondioline.”

“Forever”, prodotto da Amedeo Pace (Blonde Redhead) e registrato ai Real World Studios di Bath. Un disco scarno negli arrangiamenti e senza la tradizionale ritmica basso-chitarra-batteria, concepito con l'idea di usare la voce come unico elemento percussivo e con la presenza, nel tessuto di base di ogni pezzo, di un quartetto d’archi, il Quartetto Balanescu ensemble, e dei pianisti Michele Fedrigotti e Thomas Bartlett che si alternano nell'esecuzione dei brani.

Nel suo nuovo lavoro Bianconi ha fortemente voluto la partecipazione di altre voci: RufusWainwright, Eleanor Friedberger, Kazu Makino e Hindi Zahra;
 tutti artisti internazionali con cui ha avuto il piacere di collaborare sia per la scrittura dei brani sia per l'esecuzione della parte vocale.

In attesa dell'uscita del disco, sui canali dell'artista potete trovare i capitoli di un format dal titolo “STORIE INVENTATE”, scritto e ideato da Bianconi, pensato come un racconto, per immagini e musica, di diversi temi realizzati e affrontati con la partecipazione di ospiti differenti per ogni puntata. Insieme ad Angelo Trabace, per ogni puntata, Bianconi si è divertito ad arrangiare e suonare in libertà una canzone che gli è sempre piaciuta, spogliandola dell'arrangiamento originale e rivisitandola. Il format prevede otto puntate che sapranno sicuramente sorprendere i navigatori del web.

Condividi:

Redazione