Tre secoli dopo le prime scoperte, l'Egitto rivela ancora nuovi tesori sepolti e i suoi inesauribili miti continuano ad esistere. Un viaggio onirico attraverso quattro simboli potenti e misteriosi attorno ai quali si è costruita l'identità della civiltà egizia: Morte, Eternità, Deserto e Nilo.

Il deserto e le sue oasi dominano l'Egitto: in queste distese roventi di sabbia sono stati trovati fossili di balene risalenti al Cretaceo, a riprova che un tempo il mare ricopriva questa terra. Anche la piana di Giza non era così arida, e le piramidi erano circondate da una vegetazione lussureggiante. Le oasi come quella di Dakhla sono la testimonianza di come dovesse apparire l'Egitto molti secoli fa.

Stasera 21:15 su FOCUS canale 35

Condividi:

Redazione